La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Fist of the north star


Come avevo detto, per ora ho staccato la spina con le missioni secondarie di Skyrim passando ad altro.
Nello specifico, con altro mi riferisco a Fist of the north star: Ken’s rage, picchiaduro che ci fa ripercorrere la storia di Ken Shiro.

Come resistere?
Per ora ho giocato i primi tre capitoli, dopo un orrendo inizio del gioco che ci fa correre come una trottola contro nugoli di nemici (armati di balestre, maledetti loro!) per inseguire Raol in persona… ma poi, in puro stile Berserk si torna indietro, agli inizi.

E gli inizi sono Ken che vaga nel deserto, disidratato. E viene catturato dal villaggio di LinBart. Tutto video, fino a quando non arriva l’attacco al villaggio, e Ken parte al salvataggio degli abitanti. E di Lin stessa, catturata dal boss del livello.

Dopo di che, Bart e Lin compariranno solo come voci, senza essere palle al piede da difendere.

Dopo questo primo scontro (con punti abilità e talenti speciali da comprare e da equipaggiare) andiamo subito da Shin.
E qui purtroppo non è stata riprodotta a video la scena di Shin

cioè la scena finale della sua morte, con il discorso relativo a Julia.

Il combattimento con Shin comunque è bello tosto, ci sono morto un paio di volte prima di trovare le contromisure ai suoi colpi potenziati.

Dopo questo secondo capitolo si passa a Mamiya che assolda sia me che Rei per sconfiggere gli oppressori del suo villaggio.
Rei che dorme mentre io combatto i bifolchi, e poi uno scontro facile facile con Rei stesso per la vita di sua sorella.
Qui i nemici rompono un poco giusto perché sono tanti, armati di balestre e con trappole piazzate ovunque, tra massi in caduta e esplosioni. Ma alla fine non è granché arduo come capitolo.

Per ora sto giocando ovviamente la mdoalità storia con Ken come personaggio, l’unica opzione disponibile all’inizio.
Anche se poi si è subito sbloccata la modalità sogno e diversi altri personaggi con cui ho già interagito.

La giocabilità è minima, si può interagire solo con ciò che si può distruggere, non si può vagare e si deve seguire un percorso predeterminato. Arrivarci dopo Skyrim è un bel colpo, da questo punto di vista.
Però il mio lato nerd mi fa bramare di continuare il gioco fino allo scontro con Raoul.
Per poi rigiocarlo con altri personaggi e vedere come funziona la modalità storia con loro, da dove partono e che storia seguono.

Annunci

24 settembre 2012 - Posted by | Fist of the north star: Ken's rage

1 commento »

  1. Sono giochi come questo e Dragon’s Dogma che mi fanno rimpiangere una PS3, ma non posso spendere tutti quei soldi per pochi titoli…

    Commento di Anonimo | 24 settembre 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: