La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Hugo Cabret


Mercoledì scorso mi sono visto (con un poco di ritardo, immagino) questo film al cinema all’aperto.
Mi è piaciuto più di quanto mi aspettassi.

Mi è piaciuta l’atmosfera alla Dickens che si respirava nel film (per quanto ambientato a Parigi), mi è piaciuta la storia di Hugo e Isabelle, la loro amicizia.
Mi è piaciuta la storia di papa George, e come sia stato reso tutto in un film per ragazzi, come sarebbe stato etichettato anni fa, quando in televisione esisteva una tale programmazione estiva.

La drammaticità della condizione di Hugo viene appena accennata, il ragazzino stesso è troppo assorto dai suoi orologi e dall’automa per pensare a ciò che gli potrà succedere. E i comprimari della stazione aiutano a sdrammatizzare il tutto: la signora con il cane aggressivo che respinge i tentativi di abbordaggio, la fioraia, perfino la guardia ferroviaria con l’esoscheletro meccanico alla gamba (che ricordava un poco il brigadiere di Frankenstein Jr).

L’atmosfera che si respira è quasi fiabesca, con i due protagonisti pronti a tutto per raggiungere il loro scopo.
Che inizialmente è trovare il messaggio segreto lasciatogli dal padre, per Hugo, e vivere un’avventura per la benestante Isabelle, acculturata e pronta in ogni frangente a utilizzare parole elaborate per mostrare questo suo tratto a tutti. Mi ha ricordato un poco la piccola Hermione degli inizi, anche se Isabelle è più desiderosa di vivere un’avventura.

Un’atmosfera fiabesca dove gli ingranaggi enormi e l’automa ci donano un tocco quasi steampunk, e dove ovviamente (non sono tutti Labirinti del Fauno, alla fine) troviamo il lieto fine per tutte le persone coinvolte nel film.

 

Niente di eccezionale, e tutto sommato abbastanza prevedibile (anche se all’inizio sospettavo ci fosse un qualche collegamento tra il padre di Hugo e George ), ma estremamente piacevole e godibile.

Annunci

6 agosto 2012 - Posted by | Hugo Cabret

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: