La torre di Tanabrus

Did you miss me?

This week in Skyrim – 9


 

In questo fine settimana ci sono state interessanti evoluzioni nella mia esperienza su Skyrim.

Per prima cosa, tornato a Windhelm, ho scoperto che il Macellaio agiva ancora.
Così gli ho teso un agguato di notte nel mercato e l’ho scovato mentre stava per accoltellare una ragazza.
Ecco, qui è arrivato mr. Bug: io attacco con la mia bella Mazza Daedrica il serial killer, e le guardie arrivano e mi vogliono portare in galera!!! Fortuna che sono anche un membro della gilda dei ladri, così pago il pizzo e mi lasciano in pace. Ma la cosa non mi è piaciuta, anche perché ho dovuto inseguire poi il Macellaio fino alla casa dove si era nascosto.

Poi, per diletto, sono andato a recuperare i libri che voleva il bibliotecario dell’Accademia.
Missione stealth in solitaria, abbastanza agevole.
Tornato a Winterhold per consegnare i libri, scopro che gli psijien mi sono venuti a cercare. Lo stesso monaco che mi era apparso quasi in visione quando si era trovato il manufatto nelle rovine.
In pratica mi ripete che l’artefatto, l’occhio di Magus, è pericolosissimo e che lo devo fermare. Come? Chiedendo all’Oracolo dell’Accademia.
Così scopro che sotto l’Accademia c’è questa entità… che mi indirizza verso il Bastone di Magus. Solo che nessuno sa dove sia.

Prima di mettermi alla sua ricerca torno un attimo alla quest principale.
I Barbagrigia non vogliono aiutarmi questa volta, sono contrari all’urlo spezza draghi e ce l’hanno con le Blade.
Ma decidono di farmi parlare con il loro capo, che vive in solitduine in cima alla montagna. Un percorso difficilissimo pieno di nebbie velenose e spettri del ghiaccio, da scacciare con un urlo apposito.
E arrivato in cima scopro il motivo del tentennamento dei vecchi: il capo è un drago! Antichissimo, si era schierato contro Alduin aiutando gli umani.
Non sa, ovviamente, questo urlo meraviglioso. Ma sa come potrei impararlo: mi servirà un’Antica Pergamena, grazie alla quale vedrò il passato, lo scontro tra umani e Alduin. E potrò imparare l’urlo che usarono per spedire alla deriva nel tempo il Grande Drago.

Per sapere dove trovare la Pergamena però devo chiedere ai maghi dell’Accademia… tanto vale fare qualche loro quest, allora!

Trovo indizi sulla pergamenta in un avamposto accademico sperso tra i ghiacci.
La ricerca del bastone invece mi scaraventa in un dungeon dweomer dove lavorano dei membri del Sinodo (che immagino sia un’associazione imperiale di maghi), e ne esco con il luogo dove potrebbe celarsi il bastone. Labyrinth.
Vado a riferire all’Accademia, e trovo un gran bel casino: Arcano (maledetti elfi alti!!) si è collegato all’Occhio e sta facendo non si sa cosa. L’arcimago è morto. Anomalie magiche volanti stanno infestando Winterhold.
Quindi, dopo una breve difesa della città, corro a cercare il bastone.

E a Labyrinth trovo il bastone. In uno dei dungeon più grandi che abbia esplorato, popolato da non morti e spettri. Trovandomi spesso di fronte i fantasmi di una vecchia spedizione di giovani accademici, tra cui il defunto arcimago.
Sei all’ingresso.
Che diventavano cinque dopo la camera piena di scheletri e con un drago scheletro (grazie Sanguine, la tua Rosa mi ha aiutato a uscirne rapidamente).
Quattro al livello inferiore.
Tre a un passo dalla porta finale.
Con persone lasciate morire perché ostacolavano il percorso, volendo tornare indietro.
Alla fine ho affrontato il mago che avevano rinchiuso a Labyrinth, l’ho sconfitto e ho preso il bastone.
Mai troppo presto: tornato all’Accademia, l’ho trovata sigillata dall’Occhio. Usando il Bastone ho infranto lo scudo, e ho rapidamente messo ko Arcano.

Il bello è che sono pure stato fatto arcimago per questo!
Non so se mi porterà vantaggi o meno, ma almeno finalmente qualcuno riconosce appieno i miei meriti!

Ah, nel frattempo ho portato l’ascia di Ulfric al jarl di Whiterun. Che ha rifiutato l’offerta.
Così è scoppiata la guerra tra Whiterun e Windhelm.
Ho guidato nella città le truppe di Ulfric in una delle classiche azioni inutili in cui potrei defilarmi, lasciare uccidere tutti agli altri, poi fare i tre passi che si aspettano da me e tornare a dormire. Non mi piacciono queste scene obbligate.

Vedremo come sarà la prossima mossa di questa guerra, ora che la città è caduta ed è dei Manto della Tempesta: il passo successivo è la liberazione di un villaggio dalle parti di Helgen.. settimana prossima ripartirò da lì.
Per poi, magari, andare a caccia della Pergamena.

Annunci

17 giugno 2012 - Posted by | Skyrim, Videogames

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: