La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Il potere del cane


Questo libro mi era stato consigliato parecchi mesi fa da Valberici.
Il potere del cane, di Don Winslow.

Art Keller è un poliziotto ambizioso, con una mentalità da crociato, deciso a combattere in prima fila la guerra che gli Stati Uniti hanno lanciato contro il traffico internazionale di droga. Miguel Angel Barrera è il boss della Federación, il cartello che riunisce tutti i narcos messicani, e i suoi nipoti, Adàn e Raùl, smaniano all’idea di ereditarne l’impero. Nora Hayden, dopo un’adolescenza complicata, è diventata una prostituta d’alto bordo, sempre in bilico tra il cinismo più spinto e un insolito senso morale. Padre Parada è un sacerdote nato e cresciuto in mezzo al popolo, potente quanto incorruttibile. Sean Callan è un ragazzo irlandese di Hell’s Kitchen che si è trasformato quasi per caso in un killer spietato, al soldo della mafia. Sono tutti, in modo diverso, coinvolti nel mondo feroce del narcotraffico messicano: una guerra senza esclusione di colpi, che coinvolge sicari senza scrupoli e politicanti corrotti, i servizi segreti americani e la mafia, tra inganni, tradimenti, vendette spietate. Una guerra dove non esiste innocenza possibile, e dove è sempre in agguato, pronto a esplodere, il male assoluto: quella demoniaca crudeltà di uomini e cose cui una millenaria tradizione ha saputo dare un solo nome, evocativo quanto misterioso. Il potere del cane.

A cose normali una trama del genere non mi avrebbe attirato.
Ma se a consigliarla è Val, ci doveva essere qualcosa di forte dietro.

E c’era, eccome se c’era.

Per leggere questo libro ho saltato la scadenza del gruppo di lettura di aprile, che pure riguardava un libro di due autori che mi piacciono (uno moltissimo e l’altro abbastanza): Neil Gaiman e Terry Pratchett.
Ho letto per quasi un giorno a letto, influenzato e messo ko, ma incapace di posare il libro.

Perché è la storia di un’ossessione, è la storia del male puro che a sprazzi mostra il suo volto, la sua ferocia.
La storia di come gli stessi protagonisti che portano avanti il gioco perferso di morti, odii, vendette siano incapaci di tirarsene fuori, anche volendo.
La storia di come tutto sia inutile e futile, di come gli interessi superiori vanifichino e corrompano gli sforzi di chi cerca di cambiare le cose a un livello più basso.
La storia di paranoie, interessi economici e politici, faide, vendette, distruzioni.
Una storia che si può riassumere, in certi aspetti, con Se guardi troppo a lungo nell’abisso prima o poi l’abisso guarderà dentro di te.

Una storia potente e cruda, priva di buonismo, priva di illusioni o di voli fantastici.
C’è la realtà tirata in faccia al lettore.
E c’è un finale che mi ha colto di sorpresa, non me l’aspettavo minimamente.

Ovviamente mi è piaciuto. Mi è piaciuto molto.
Ecco, dovessi fare un parallelo, mi ha un poco ricordato la scena del Comico in Vietnam, in Watchmen. Se Moore avesse scritto un fumetto supereroistico sulla lotta al narcotraffico tra USA e Messico ambientata negli anni 1975-2000, sarebbe venuto probabilmente molto simile a questo libro.
E lo intendo come un grandissimo complimento.

Annunci

18 aprile 2012 - Posted by | Winslow Don

3 commenti »

  1. Uno dei più bei libri che io abbia mai letto…e, come spesso accade per i capolavori recenti, poco conosciuto

    Commento di valberici | 18 aprile 2012

  2. Ti rendi conto, vero, che i due capolavori letti da gennaio a ora me li hai consigliati te, vero? Tutti e due.
    Il potere del cane, e prima La casa del tempo sospeso.

    In grappa veritas… 😉

    Commento di tanabrus | 19 aprile 2012

  3. L’uso costante di RU mi conferisce il potere della ricerca del capolavoro…anche se avrei preferito uno a caso dei restanti superpoteri… 😀

    Commento di valberici | 19 aprile 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: