La torre di Tanabrus

Did you miss me?

A volte sono un illuso


Malgrado tutto, avevo un filo di ottimismo per il futuro.
Speravo che almeno i giovani che leggono fossero in grado di mostrare un po’ più di cervello, un po’ più di morale. Che avessero la capacità di pensiero.
E invece no.

Pare che molti lettori di Hunger Games siano rimasti sconvolti dal vedere l’attrice che interpeta Rue nel film tratto dal primo libro della serie.

Una ragazzina di colore.

Il personaggio di Rue è dolce, tenero, delicato. Rappresenta l’innocenza distrutta in maniera terribile dagli Hunger Games e dal cinismo, dalla bestialità di Panem.
Hanno sofferto per lei, magari hanno pianto per lei.
E ora non accettano che abbia la pelle scura.

Leggono romanzi YA, leggono di temi dispotici.
Di ragazzi che lottano per la libertà, magari leggono altri libri che trattano in qualche modo la discriminazione.
Ma poi cadono sulle prove pratiche.

Tralasciando il fatto che nel libro veniva detto che la ragazza, così come gli abitanti del suo distretto, aveva la pelle scura… ma a prescindere, come fanno dei ragazzi a dare peso a certe cose? A essere così idioti, retrogradi e mononeuronici da essere razzisti?

Qui l’intera storia.

E poi c’è chi mi diceva che ero troppo cinico, che avevo un’idea troppo bassa del prossimo…

Annunci

4 aprile 2012 - Posted by | Hunger Games

10 commenti »

  1. Purtroppo il razzismo è presente ovunque, bisognerebbe combatterlo proprio nell’età dell’infanzia e dell’adolescenza. La società degli USA è assai diversa dalla nostra, hanno molte ombre e alcune luci, ha tante contraddizioni come avere un presidente di afro-americano ma avere ancora un problema con il razzismo verso la gente afro-americana ancora assai irrisolto. Mi ricordo che quando ero molto piccolo, avrò avuto sui sei anni, sono venuti i miei zii a trovarci dagli USA, beh… loro non erano di così larghe vedute, mettiamola così, rispetto alla mia famiglia proprio sulle persone di colore. Ripensandoci adesso mi sembra ridicole che delle persone come loro, immigrati, che sono stati trattati spesso a pesci in faccia solo per essere stati italiani… avessero lo stesso atteggiamento verso altro gruppo di persone. Bisogna rimboccarsi le maniche e, nel nostro piccolo, combattere il razzismo con le nostre mani.

    Mi è venuto fuori un commento serio per una volta… XD

    X-Bye

    Commento di Francesco Roghi | 4 aprile 2012

  2. I Maya lo avevano predetto! E anche nel libro dell’Apocalisse sta scritto che il primo Angelo avrebbe suonato la tromba e rotto il primo sigillo, e allora Mad Dog avrebbe fatto un commento serio! Aiuto!!

    😛

    Scherzi a parte, hai pienamente ragione. E si, in certe zone degli USA sono razzisti, bigotti e retrogradi a tal punto da sembrare troppo assurdi per esistere realmente.
    Ma appunto, uno spererebbe che la cultura possa cambiare le cose.
    Ragazzini che leggono (e non parlo del Mein Kampft) dovrebbero essere in grado di elaborare ciò che leggono, cogliere metafore e similitudini, maturare.
    Invece risultano uguali ai loro parenti.
    I geni dell’idiozia sono quindi più forti della possibilità di evolversi, di farsi una cultura? O è semplicemente l’idea che qualcuno possa migliorare, cambiare idea, aprirsi nuovi orizzonti leggendo e studiando, che è una cretinata romantica?

    Commento di tanabrus | 5 aprile 2012

  3. Ad andare con lo zoppo s’impara a zoppicare. E questi sono i risultati nell’essere sempre a contatto con un sistema sbagliato e ipocrita: se non si è fortemente integri, ci si fa condizionare.

    Commento di M.T. | 7 aprile 2012

  4. non conosco, se non per i tuoi post, ma in effetti è allucinante… o_ò tra l’altro, se viene detto nel libro, perché mai si stupiscono?

    Commento di Francesca | 11 aprile 2012

  5. comunque, magari stanno gonfiando una cosa molto più ridotta di quanto sembri per far pubblicità alla serie…?

    Commento di Francesca | 11 aprile 2012

  6. Magari… ma non sono certo i “pubblicitari” che dicono questo. Sono tutti messaggi raccolti da twitter.
    Come quelli che ho letto qualche giorno fa, e dove si scopriva (nel centenario della tragedia del Titanic) che un mare di gente si diceva sconvolta: non sapeva che il Titanic fosse realmente esistito, pensavano fosse solo un film!
    Erano sconvolti e basiti.

    Io invece sempre più deluso e disgustato xD

    Commento di tanabrus | 12 aprile 2012

  7. ho una curiosità ad ogni modo… com’è stata ritratta rue sulle copertine ed eventuali illustrazioni? lo chiedo perché per esperienza so che si occupa di queste cose il libro non l’ha neanche letto, e si rifa ad immagini stereotipate, mi ha sempre fatto impazzire che Fadette venisse rappresentata bionda o rossiccia quando nel romanzo viene detto più volte che ha i capelli neri (un esempio eclatante è quello di un libro che parla di una ragazza musulmana, uno dei punti più caratteristici della storia è che la ragazza ha gli occhi azzurri e la carnagione chiara – forse è anche bionda, non ricordo – e tutti si stpiscono e lei pensa ”chissà xkè la gente ritiene che uno debba avere un certo aspetto per essere musulmano”… ma che ragazza hanno scelto per lacopertina del libro? una con gli occhi e i capelli neri, e anche la pelle sullo scuro andante, ovvio XD)… e capita spesso che quella che resta più impressa sia l’immagine visiva e non la descrizione scritta, specie se non vien spesso ribadita… naturalmente il ragionamento non vale per i pazzi razzisti, più per chi è rimasto solo stupito o perplesso (quando ci si mette un’idea in testa.. a me ci è voluto un po’per accettare che un personaggio di chobits avesse i capelli azzurri e non fulvi come me li ero immaginati XD). Per quanto riguarda i pazzi razzisti… mi spiace dirlo ma era abbastanza scontato che anche tra loro ci sia a chi piace leggere… ^^″mai lette le lettere dei razzisti a Schulz che lamentavano la presenza di Franklin, un bimbo nero, in una scuola frequentata da bambini bianchi nei Peanuts? saran stati anche altri tempi, ma non poi così tanto…

    Commento di Anonimo | 12 aprile 2012

  8. Ho scordato di firmarmi, ero io.

    Commento di Francesca | 12 aprile 2012

  9. Magari fosse dovuto a una copertina.
    Rue è una ragazzina che ha una discreta importanza nella storia per il suo impatto emotivo sia sui lettori che sulla protagonista, ma non penso sia finita in alcuna copertina, in nessuna parte del mondo.

    Lo so che anche tra i cretini ci sono coloro che amano leggere, ma per l’appunto spererei che almeno questi, leggendo, arrivassero a capire di essere degli idioti e si dessero una regolata.
    Almeno si rendano conto di essere degni cittadini di Panem in tutto e per tutto, e non fingano di capire i messaggi dei libri né di avere a cuore i protagonisti.

    (By the way… non hai letto i libri, almeno guarda il film il prossimo mese. Merita 🙂 )

    Commento di tanabrus | 12 aprile 2012

  10. Vedi il lato positivo, poteva andare peggio. Potevano essere italiani. XD

    Stendiamo un velo… ^_^”

    Non so, non mi piacciono molto i “survival” alla Battle Royal, mi fanno venire l’angoscia… a quanto ho capito si tratta di una cosa del genere… ^^”

    Commento di Francesca | 12 aprile 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: