La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Di nuovo in libreria.


Ormai lo so, dovrei evitare quei luoghi di perdizione… invece finisco sempre con il ritrovarmi, chissà come tra gli scaffali di una libreria.
Questa volta il casus belli era il reperire un paio di libri per i cuginetti, da consegnargli per l’Epifania.
Perché non per il Natale? Perché il regalo glielo abbiamo già comprato, e sopratutto utilizzerò queste due settimane per leggere i testi che gli donerò, così da essere sicuro che non ci siano strani messaggi sovversivi che li possano traviare.

Per la cuginetta pressappoco tredicenne ho preso Il diario delle due lune di Falconi e Azzolini. Immagino sarà il primo libro che mi fionderò a leggere. Per il suo bene, certo.
Per il cuginetto, visto che non ho ricevuto i commenti entusiasti che mi aspettavo di ricevere dopo avergli regalato lo scorso anno Il mago della Le Guin, questa volta ho optato per Il libro delle storie di fantasmi di Roal Dahl. Se a undici anni non mi adora Dahl, la prossima volta getterò la spugna e gli regalerò un libro di Totti, Corona o Vespa.

Inoltre mi è anche cascato l’occhio su Miliardi di tappeti di capelli, e non ho potuto fare a meno di portarmelo via, in quella bella veste economica che tanto potere pare avere su di me.

 

Comunque, a parte questa avventura nella libreria, ho passato la mattina a scoprire che l’unione di pioggia, sabato e vigilia di Natale è in grado di scatenare l’Apocalisse lungo le strade. E ho avuto modo di apprezzare chi mi ha detto solo ieri che, per il pranzo di Natale, andava comprata diversa roba al supermercato… penso sia stata la prima volta che ho visto il parcheggio completamente pieno, anche i posti sul retro, lontani e dimenticati (solitamente) da Dio e dagli uomini.

Ma ora è tutto alle spalle. La frenesia consumistica dei regali, le code, gli sguardi assassini di chi deve comprare gli ultimi regali… adesso giunge tutto al termine.
Adesso arriva il tempo delle mangiate, per fortuna.
Buon appetito a tutti!
E buon Natale!

 

Annunci

24 dicembre 2011 - Posted by | Azzolini Luca, Dahl Roal, Eschbach Andreas, Falconi Francesco

2 commenti »

  1. Miliardi di tappeti di capelli! Love love!
    Io AMO Eschbach!

    Commento di Azusa | 24 dicembre 2011

  2. Sono curioso di sapere cosa pensi di Evelyn. Non mi ha convinto pienamente.
    Io per lei ti consiglio Il gatto dagli occhi d’oro della De Mari, o se temi l’argomento affrontato, Lo specchio delle libellule o La figlia del mercante di seta.
    Per lui Orrendi per sempre di Aquilino.o Le terrificanti storie di zio Montague di Pristley.
    Per te Moore 😉

    Commento di Chagall | 24 dicembre 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: