La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Born from the earth – premonizioni



Storia: Simone Ceoloni
Disegni: Samanta Leone
Editore: Shout Project
Prezzo: € 3,50
Pagine: 28

Trama

Fin dall’alba dei tempi, l’energia positiva a quella negativa, vivevano in armonia per dar vita all’Universo.
L’energia negativa è per natura egoistica e tende ad influenzare gli esseri viventi per dominarli, ma ora ha deciso di rompere l’equilibrio pretendendo il dominio assoluto. Instabile e fuori controllo, l’energia negativa avanza per soggiogare il tutto e rendere il potere dell’oscurità un mezzo di distruzione e morte. Ogni atomo è vivo nell’Universo e fa parte o del regno della Luce o dell’oscurità. Gaia è il nostro tro pianeta positivo, ed ora è in pericolo!
Nella vicina galassia di Andromeda, il pianeta negativo Obscura, vuole distruggere Gaia asservendo gli esseri che la popolano. Influenza gli uomini per far sì che siano loro stessi a distruggere il nostro pieaneta, esaurendolo di  ogni risorsa vitale. Vi è solo una speranza: trovare colui che possa affrontare l’iniziazione ai poteri della Luce e diventare così un essere in parte uomo e in parte natura in grado di fermare gli intenti di Obscura.
Born from earth è una storia con lo scopo di amalgamare gli opposti. Luci e ombre per dare inizio, nell’anno 2026, a un’atmosfera tetra e misteriosa, a tratti favolesca che avanzerà congiungendosi nei volumi successivi ad uno stile di disegno dinamico, colorato, ricco di cruente azione pur mantenendo un tono poetico che farà da cornice agli eventi del 2058, l’anno della nascita di Dery Ground.

Commento 

Ho preso questo primo numero -in realtà una sorta di numero zero- più che altro perché lo scorso anno mi era piaciuto davvero molto Il cimitero dei bambini addormentati, sempre edito da Absolute Black (in realtà questo fumetto sarà edito da Shout Project, ma dovrebbe essere uno spin-off di Absolute Black) e disegnato da Samanta Leone con toni cupi e onirici.

Così questa volta ho deciso di provare il nuovo fumetto disegnato dalla Leone.
E dopo aver finito la lettura di questo numero zero devo ammettere che sarà interessantissimo vedere come gestirà il proseguio della storia, perché se è vero che sull’atmosfera tetra non ho dubbi che riuscirà a renderla alla perfezione, adesso la storia con la quale ha a che fare prende una svolta fantascientifica. Ho visto abbozzi di tute quasi da supereroe, di animali robotici. La trama porterà in ballo influenze aliene e tecnologie futuristiche, oltre che la magia e l’esoterismo.
Sono proprio curioso di vedere come si adatteranno tra loro il tratto onirico della disegnatrice e la storia complessa e (anche) fantascientifica dello scrittore.

La storia di questo numero zero invece alla fine mi h a detto poco, ma del resto è un numero zero e a quanto ho capito è ambientato diverso tempo prima che gli eventi si mettano in moto.
Troviamo solamente una ragazza che viene scelta da Gaia per gestire un certo potere. Questa ragazza viene messa a conoscienza di ciò che accadrà, dell’oscurità che minaccia la Terra, e gli viene rivelato che andrà trovato colui che potrà diventare il paladino della Terra nello scontro con le forze dell’Oscurità.

Molto supererositica come trama (sopratutto vedendo certi disegni dei personaggi che verranno), mi ha quasi fatto pensare ai Cavalieri del Verbo di Terry Brooks.
Al contempo fantascientifica, con l’influenza di Obscura e l’ambientazione futuristica.
E esoterica, con Gaia e il dualismo luce\oscurità.

Sicuramente prenderò il primo volume, Simone Ceoloni dovrà essere davvero bravo a tenere in piedi la trama con tutte queste sfaccettature, evitando di finire sommerso dalle richieste delle singole correnti (il lato supereroistico con la sua necessità di scontri tra bene e male, l’esoterismo con le sue derive mistiche che renderebbero il tutto totalmente astratto, la fantascienza con il suo bisogno di estremo realismo e di meraviglia tecnologica).

Annunci

4 novembre 2011 - Posted by | Born from the earth

1 commento »

  1. Spero di non deludervi 🙂
    In effetti è una bella responsabilità affrontare una trama così complessa. Quello che ci terrei a precisare è che la storia si divide in 2 epoche: 2026 in stile dark disegnati da Samanta Leone (il numero 0 che in modo volutamente confuso e sintetico funge da “promo” e un numero che racconterà la genesi del protagonista) e 2058 in uno stile più “action”, ma mantenendo la trama su toni poetici e d’atmosfera. Questi capitoli futuristici saranno disegnati da grandi autori del panorama Italiano…per ora vi svelo solo che sono autori che lavorano per Marvel e Bonelli.

    Un abbraccio a tutti, grazie della recensione

    Simone Ceoloni

    Commento di Simone | 17 dicembre 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: