La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Incipit – Il mondo nuovo


Lo ammetto, non avevo ancora letto questo libro, che pure dovrebbe essere un classico.
Rimedio adesso. Tardivamente, ma rimedio. Nella versione comprendente “Ritorno al mondo nuovo”, che a quanto ho capito sono dei saggi con cui qualche decennio dopo lo scrittore torna sul suo precedente libro, sottolineando come molte delle cose che aveva indicato nel suo futuro distopico si fossero effettivamente realizzate.
Mi stuzzica l’idea di vedere quante siano divenute realtà al giorno d’oggi…

Per ora è interessante.
Stilisticamente mi sembra orrendo, ma i contenuti di questo libro del 1933 sono potenti.

Un edificio grigio e pesante di soli trentaquattro piani. Sopra l’entrata principale le parole: “Centro di incubazione e di condizionamento di Londra Centrale” e in uno stemma il motto dello Stato Mondiale: “Comunità, Identità, Stabilità”.
L’enorme stanza al pianterreno era volta verso il nord. Fredda, nonostante l’estate che sfolgorava al di là dei vetri, nonostante il caldo tropicale della stanza stessa; una luce fredda e sottile entrava dalle finestre, cercando avidamente qualche manichino drappeggiato, qualche pallida forma di mummia accademica, ma trovando solamente il vetro, le nichelature e lo squallido splendore di porcellana di un laboratorio. Gelo rispondeva a gelo. I camici dei lavoratori erano bianchi, le loro mani erano protette da guanti di gomma di un pallore cadaverico. La luce era gelida, morta, fantomatica. Solo dai gialli cilindri dei microscopi essa prendeva a prestito un po’ di sostanza calda e vivente, spalmandola come del burro sui lucidi tubi, strianod con una lunga successione di strisce luminose i tavoli di lavoro.
<<E questa>> disse il Direttore aprendo la porta <<è la Sala di Fecondazione.>> 

8 ottobre 2011 - Posted by | Huxley Aldous, Incipit

5 commenti »

  1. Guarda, io l’ho trovato interessante proprio in merito al saggio, che mi è piaciuto molto.
    Effettivamente non è scorrevolissimo il romanzo, però io non direi orrendo.
    Poi ovviamente ciascuno ha il suo parere.
    Attendo curioso la tua opinione.

    Commento di iri | 8 ottobre 2011

  2. Orrendo assolutamente no… è solo lo stile che in certe occasioni mi risulta alieno e disturbante.
    I monologhi frammezzati in maniera tale da far quasi sembrare che sia qualcun altro a continuare il discorso, per esempio.
    Oppure la serie di brevi paragrafi, con ogni paragrafo dedicato a un diverso personaggio. Caotico!

    Commento di tanabrus | 8 ottobre 2011

  3. L’ho letto molto tempo fa, e ammeto di non ricordare con precisione quello a cui ti riferisci.
    A me di questo libro è rimasto appunto le osservazioni che faceva nel saggio e come queste mettevano in luce aspetti del romanzo. La storia a livello di trama mi era piaciuta molto. Certo 1984 (a cui l’ho sentito paragonare) è decisamente un’altra cosa.

    Commento di iri | 8 ottobre 2011

  4. I contenuti fanno riflettere e parecchio, la descrizione della società distopica che fa Huxley sono molto più inquietanti e verosimili rispetto a quelli del romanzo che inevitabilmente viene alla mente, ovvero 1984.

    Però lo stile lascia parecchio a desiderare, come opera letteraria di per sè non è un granchè.

    Commento di Sekhemty | 8 ottobre 2011

  5. Come ha sottolineato già Sekhemty, Brave New World va decisamente al bersaglio meglio del libro di Orwell, che comunque è molto più piacevole da leggere. Intendiamoci, in altre parti del mondo si è verificato qualcosa di piuttosto simile al modello orwelliano (potremmo menzionare la Corea del Nord, esempio ancora vivo e vegeto), ma il mondo occidentale ha subito proprio quel tipo di influenze striscianti che Huxley aveva previsto. Peccato il libro sia così pesante.

    Commento di bruno | 9 ottobre 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: