La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Surface tension


Settimo episodio della seconda stagione di Pretty little liars.
E con questo direi che chiudo con la serie.

 

I segni erano presenti già da una settimana, la voglia di guardare il nuovo episodio totalmente assente era una spia allarmante.
L’ho guardato, sottraendo tempo alla seconda stagione di Fringe.
Cosa me ne è rimasto?

Niente.

L’episodio vive di Toby che lavora nel cortile della reggia di Spencer, e mentre scava e raccoglie immondizia da togliere e bruciare incappa in una mazza che potrebbe essere l’arma del delitto Allison.
Il padre di Spencer la vede e la porta via, per bruciarla di notte. Nasconde qualcosa? Teme davvero solo altre domande e altra attenzione indesiderata su di loro? Non lo so, ma a questo punto nemmeno me ne importa più di tanto. Più che sospettoso o curioso pare solo patetico.
Melissa invece dopo aver trovato il cellulare di Ian nella borsa di Spencer pare scomparsa dalla circolazione.

E poi abbiamo la famigliola di Arya, che per festeggiare la riformatasi unità familiare (???)  indice un party.
Dove invitano gente noiosa, più Ezra più Jason.
Una barba clamorosa, non fosse che Mike aiuta a movimentare le cose venendo arrestato dalla polizia che lo becca come al solito a rubare in casa altrui.
Il padre è giustamente incazzato nero, la madre quasi lo difende accusando i genitori -cioè loro- di non aver chiesto e aver chiuso gli occhi. Giusto, ma due sane randellate nelle rotule farebbero bene lo stesso.
Tanto più che Arya si sente una merda con Jason -che non aveva chiamato la polizia- e comunque insiste nel farsi trattare giustamente da merda umana, col fratello che pur sputtanato emana un’aura di superiorità nei suoi confronti. Anche quando le dice che il vaso fatto da Jenna l’ha trovato nel garage del poliziotto…. lo stesso cui Spencer sta raccontando di non pensare che sia stato Ian a uccidere Allison. Uh, paura!
Tanto non le succederà niente, tirerà fuori una stronzata e tornerà a casa.

Le altre due invece dormono in camera insieme, ora che Emily sta da Hanna fino alla fine della scuola. Emily per studiare deve andare in biblioteca, visto che Hanna passa il tempo a cazzeggiare. E a incontrarsi con il suo ben tipo tenebroso dal passato criminoso. Novità, eh?
Così come è inaspettato (eh, come no) il riavvicinamento dei suoi genitori.
O i dolori muscolari di Emily, che a breve immagino la porteranno a smettere il nuoto e a far saltare il castello di menzogne dell’università.

 

Basta.
Non mi va di sprecare un’ora a settimana per questa serie, meglio tornare a recuperare gli episodi passati di Fringe.

Annunci

29 luglio 2011 - Posted by | Pretty little liars, Serie tv

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: