La torre di Tanabrus

Did you miss me?

X-Men, prima stagione


E’ terminata la prima stagione della serie X-Men della Madhouse.
Una bella serie, con ottimi disegni e una buonissima storia alle spalle.

La storia infatti è una rivisitazione della saga di Proteus, mescolata con il Club Infernale, gli U-men e molti altri elementi della storia mutante modificati per l’occasione.

Il gruppo, come già detto in precedenza, è formato da Ciclope, Bestia, Wolverine, Tempesta a cui si uniranno, dopo il primo arco di storie, Corazza e Emma Frost.
Ciclope è il Ciclope di sempre: l’impavido leader del gruppo, anche se per praticamente tutta la stagione il suo spirito sarà gravato dalla morte dell’amata Jean Grey, morte avvenuta durante un duro scontro contro il club Infernale.
Bestia è lo scenziato, chiaramente.
Wolverine è Wolverine.
Tempesta sembra più vicina alla sua versione Ultimate: capelli corti, niente aria da dea o da saggia… una ragazza.
Hisako è  la Kitty Pride del gruppo, la ragazzina usata per dare il punto di vista allo spettatore e per cogliere all’amo il pubblico giapponese (abituato da sempre a essere al centro di ogni cosa, ricordiamolo).
Emma Frost è un’insegnante privata che ha sempre cercato di aiutare giovani mutanti a utilizzare i propri poteri, e che era finita erroneamente nel club infernale. Ne era uscita ben prima dello scontro costato la vita a Fenice, ma Scott è sicuro di averla vista alle spalle dell’amata poco prima che questa si uccidesse…

Ma è realmente morta, Fenice? La storia degli X-Men sembrerebbe suggerire una certa cautela, e nella parte finale della stagione compaiono diversi aiuti telepatici da parte della rossa. Suggestioni psichiche, forse, ma forse preludio a un suo ritorno.

Comunque la storia è piacevole: in Giappone, Xavier scopre un’area nella quale il suo Cerebro non riesce ad arrivare. Cosa può bloccare il suo macchinario per rilevare mutanti? In un primo viaggio, gli X-Men tornano in America con Hisako e Emma Frost, e scoprendo che lì sono frequenti le mutazioni secondarie che degenerano rapidamente nella sindrome di Demon Hall. In pratica, le mutazioni secondarie sono il sintomo di questa degenerazione del tessuto mutante, una sorta di virus Legacy che induce rapidamente alla follia e alla morte. Bestia sintetizza un vaccino, e approfittando di ulteriori indagini su questa area “buia” e sull’intromissione degli U-Men ne approfitta per vaccinare buona parte della popolazione mutante.

Le indagini comunque porteranno gli X-Men ad affrontare dei mutanti potentissimi, oltre agli avversari tecnologici U-Men.
E a fargli incontrare la dottoressa Sasaki, vecchia insegnante di Hisako e conoscente di Xavier. “Conoscente” come lo poteva essere l’ambasciatrice israeliana Gabrielle Haller, infatti tra i due era nata una storia terminata quando Xavier era dovuto tornare in America. E il frutto di quella storia, tenuto nascosto dalla donna, era stato Takeo, che però fin da piccolo aveva msotrato incredibili poteri mutanti.

A questo punto la dottoressa, invece di chiamare Xavier per chiedere aiuto, ha voluto orgogliosamente cercare di salvare la situazione da sola, tentando di trovare un modo per far controllare a Takeo i suoi enormi poteri.
Ovviamente le cose non sono andate come sperava, e Takeo vive in un cilindro di vetro.

Tornerà in scena il club infernale, Xavier scenderà in campo, tutti i segreti verranno svelati… comunque la Sasaki era da prendere a schiaffi, punto.

Una storia gradevole, autata da ottimi disegni e da una buona conoscenza della storia degli X-Men.
Spero ne facciano una seconda stagione, merita davvero.

Annunci

28 luglio 2011 - Posted by | Anime, X-Men

2 commenti »

  1. Uh, dici che potrebbe piacere all’Amordemivida?

    Piuttosto, è appena arrivato A dance with dragons. Con quella roba ci costruiscono le palazzine, voglio vedere come se lo infila in valigia per le ferie…

    Commento di Azusa | 28 luglio 2011

  2. Son di fuori… ho risposto per mail alla mail che indicava il commento O_I

    Comunque ripeto anche qui, nel caso non fosse arrivata la mail: penso di si.
    La storia è buona e abbastanza plausibile, a parte un paio di bucherelli. E non penso certe manghizzazioni (come certe pose) gli daranno troppo fastidio.

    Commento di tanabrus | 28 luglio 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: