La torre di Tanabrus

Did you miss me?

L’angolo del cacciatore di libri (28-2011)



Eccoci arrivati al consueto appuntamento domenicale con L’angolo del cacciatore di libri.
Ovvero, i libri di cui ho scoperto l’esistenza nell’ultima settimana e che mi hanno affascinato. Oppure libri di cui solo in questi giorni ho letto recensioni tali da farmeli giudicare interessanti, e meritevoli di finire nella neverending queue… chissà quali di questi titoli alla fine riuscirò a leggere!

Questa settimana ho scovato un paio di libri interessanti, uno in italiano e uno in inglese.

I.N.R.I., di Michael Moorcock.

Quando un uomo dei nostri tempi, intrappolato sul Golgota, urla la frase inglese “It’s a lie! It’s a lie! Let me down!” (“È falso, è falso, fatemi scendere!”), è comprensibile che i testimoni la interpretino come una distorsione dell’aramaico: “Eloi, Eloi, Lama Sabachthani”. Per sapere come si sia potuti arrivare a quell’urlo, tuttavia, dovremo sbarcare in Palestina nel 28 d.C. insieme a Karl Glogauer, incontrare la setta degli Esseni e, poco dopo, niente meno che la Sacra Famiglia. Ma non è che l’inizio: poche volte la fantascienza ha prodotto un libro tanto radicale ed estremo vincitore, nella sua versione apparsa su rivista, del premio Nebula 1967.

L’ultima uscita Urania, da un autore che ho amato per Elric ma che nell’unico suo libro non fantasy che ho letto -Cornelius- non mi ha entusiasmato. Potrebbe essere molto interessante, comunque.

Prince of thorns, di Mark Lawrence.
Primo libro di questo autore, di cui ho sentito parlare abbastanza bene da Pat

Quando aveva nove anni, ha visto sua madre e suo fratello venire uccisi davanti ai suoi occhi. Prima di compiere tredici anni, era il capo di una banda di fuorilegge assetati di sangue. A quindici anni, è intenzionato a diventare re…

Per il Principe Honorous Jorg Ancrath è tempo di tornare al castello che aveva abbandonato, e di prendere ciò che gli spetta di diritto. Fin dal giorno in cui era stato appeso alle spine di una macchia di erica (briar patch) e obbligato a guardare gli uomini del Conte Renar uccidere sua madre e il suo giovane fratello, Jorg è stato spinto a sfogare la sua ira. La vita e la morte sono un gioco per lui – e non gli rimane più niente da perdere.

Ma il tradimento lo attende nel castello di suo padre. Tradimento e magia oscura. Non importa quanto sia feroce, potrà la volontà di un giovane ragazzo sconfiggere nemici con poteri ben oltre la sua immaginazione?

Annunci

10 luglio 2011 - Posted by | L'angolo del cacciatore di libri, Lawrence Mark, Moorcock Michael

2 commenti »

  1. Entrambi molto interessanti, soprattutto il primo! 🙂

    Commento di Camilla P. | 11 luglio 2011

  2. E poi è Moorcock! Come farselo sfuggire?
    (Semplice, dimenticandosene quando passerò da un’edicola… -_- )

    Commento di tanabrus | 11 luglio 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: