La torre di Tanabrus

Did you miss me?

I manga di giugno


Eccomi a parlare dei manga letti a giugno.
Cose buone, e sopratutto nel finale del mese qualche delusione.

 

Samurai Deeper Kyo 10

Kyoshiro, il temibile dio, è enormemente più forte di Nobunaga. Ma quando lo sta per uccidere, Yukimura cerca di fermarlo.
Il che sarebbe inutile, se non fosse che Kyoshiro ricorda d’un tratto diversi episodi del suo passato che lo rendono totalmente incapace di uccidere. E Kyo, dentro di lui, lo avvisa che Yuya saprà di certo, ormai, che lui è l’assassino del fratello.
Il contrattacco di Nobunaga è bloccato dalla comparsa di Akira che risveglia la personalità di Kyo e uccide Nobunaga.
L’intervento dei generali sembra complicare ancora di più le cose, con Akira furioso per le menzogne raccontategli in passato da Kyo (e ora in possesso del suo corpo, recuperato quando aveva quasi ucciso i generali), ma alla fine il Santo se ne va dicendo a Kyo che ora dovrà essere lui a cercarlo.
Nobunaga in realtà non è morto, e Shindara annuncia in seguito a Yukimura che le cose sono solo all’inizio: Nobunaga risorgerà, e i veri Generali li affronteranno seriamente.
Yukimura intanto rivela che il suo unico obbiettivo è rovesciare il governo Tokugawa, e fintanto che Kyo andrà in una direzione che gli potrà servire lo aiuterà assieme ai suoi dieci guerrieri. Che ha già spedito dietro Akira per rintracciare il corpo di Kyo (nel frattempo condannato a morte assieme a Kyoshiro dal clan Mibu).
Scopriamo anche che Kyoshiro è cambiato a causa di una ragazza che non ha potuto conquistare… Sakuya, magari innamorata di Kyo? E’ lei la ragazza che era amata da Akira, la ragazza che ricorda un poco Yaya?

Psyren 7
Psyren 8

Ageha pensa di avere a portata di mano tutte le informazioni che gli servono, avendo catturato Inui.
Ma Inui è solo una marionetta, plasmata e mossa dal misterioso Miroku Amagi, che si era finto il fratello debole e indifeso di Inui. E che, scoperto, prima uccide Inui per evitare che divulghi informazioni sui W.I.S.E. e poi mostra ad Ageha e Kyle la sua potenza enorme.

E’ di un altro livello, totalmente.
Ma da tutto questo viene fuori qualcosa di buono: guardando nuovamente il dvd prelevato dal futuro, scoprono che è cambiato.
Lo scontro di quella sera ha fatto sì che Amagi -che ora scopriamo essere il leader dei WISE, mascherato nel precedente filmato- conosca già i ragazzini che affronterà. E così ora li affronta a volto scoperto con due alleati, Junas e Dolky (lo stesso che si era scontrato con Ageha nell’ultimo viaggio su Psyren). Ma il risultato non cambia: anche se ora sono preparati per i poteri di Amagi, gli altri due li distruggono. E dai discorsi tra i due gruppi, Ageha e gli altri scoprono che la nonna morirà tra poco in un incidente aereo, e per questo motivo i ragazzini sono andati allo sbaraglio.
Non potendo fare niente per aiutarli, e ignari del motivo per cui loro non sembrano combattere assieme ai ragazzini, partono tutti per fermare l’aereo a ogni costo, trovando la nonna o minacciando l’esplosione di una bomba. Tutto sembra però fallire quando Nemesis Q compare per bloccare Ageha, convocandoli tutti su Psyren. Ageha riesce solo a rubare alla donna la borsa e a ritardarla un poco, prima di sparire.

Sparire e ritrovarsi su Psyren, dove i WISE li stanno aspettando. E questa volta sono ben preparati per i loro poteri.
Dolky annulla completamente Ageha e uccide  Kabuto che gli ha fatto da scudo umano. Gli altri sono impegnati nello scontro con Shiner, ma non c’è competizione. Alla fine l’unica in piedi rimane Amamiya… tutto sembra perduto quando arrivano i ragazzi di Elmore Wood. Più vecchi di dieci anni, ma tutti vivi e vegeti. E tremendamente forti, dato che hanno passato questo tempo nascosti ad allenarsi.
Sconfiggono i due WISE, uccidendo Dolky e costringendo Shiner alla fuga, e portano al loro rifugio -la Root– Ageha, Amamiya e Oboro (gravemente ferito). Van cura Oboro e anche Ageha, cui fa ricrescere una gamba distruttagli da Dolky. (Tra l’altro davvero bella la scena della riunione, con Kyle e Ageha in lacrime e con Marie che fin da piccola era innamorata di Ageha, con Frederika che è pari pari a come era prima…)
E così si scopre che l’azione disperata di Ageha aveva ottenuto, per pura fortuna, l’effetto di far ritardare il volo e fare scoprire il guasto che avrebbe causato l’incidente. La nonna è vissuta, e ha nascosto i ragazzi nel giorno della dichiarazione di guerra. E insieme agli altri (i due psier assoldati da Inui, Kagetora, Matsuri, Ian) hanno salvato quanta più gente hanno potuto, nascondendola nel bunker enorme creato appositamente dalla vecchia.
Ora, mentre Ageha e Amamiya pensano a cosa fare -a quanto pare non sono più tornati nel presente- e piangono i morti certi o presunti (Kabuto, Hiryu che in realtà è con Tatsuo, Kagetora, Matsuri) arriva da loro un Nemesis Q malconcio che reclama il loro immediato intervento: è in pericolo, i WISE lo hanno trovato e stanno andando alla dimora del suo creatore.
La voce che sentono, non più filtrata, è la stessa voce femminile della cabina… e se fosse per assurdo Matsuri?

Sempre meglio questo manga!

Until death do us part 5

Si conclude la trama relativa a Fang, il sicario assoldato per uccidere Mamoru e recuperare Haruka.
E vediamo in azione l’ispettore Genda, che parrebbe avere avuto un addestramento marziale simile a quello di Mamoru… quale è realmente il rapporto tra i due? Possibile che un tempo fossero amici e che poi Mamoru sia finito dalla parte sbagliata della legge? E se fosse stato incastrato, e in realtà non fosse un assassino?
Genda comunque ora intuisce il motivo del rapimento di Haruka, e il ruolo di Mamoru in tutto questo.
Non abbiamo ancora saputo cosa implichi il basso indice di gradimento ricevuto da Mamoru durante gli scontri con gli uomini di Galboa, in compenso i suoi nemici adesso hanno messo una taglia enorme sulla sua testa, facile ipotizzare che i prossimi numeri vedranno i mercenari più spietati del mondo fare a gara per uccidere lo spadaccino cieco (e i suoi alleati, se rimarranno nei paraggi… ma dato che solo lui tiene in vita Haruka e che lei non si allontanerà mai volontariamente dall’uomo, immagino rimarranno tutti insieme).

Wolf Guy 1

In pratica questa serie sembra la classica serie su bulli e semidelinquenti giovanili in Giappone (mi viene in mente Due come noi, ma anche l’ambiente nel quale sono immerse History’s strongest disciple, GTO…). Solo che Akira, il protagonista, non è umano.
E’ un licantropo. E a seconda della fase lunare, ha diversi poteri. Tra cui qualcosa che pare immortalità, visto che non riesce a morire neanche volendo. E poi riflessi sovrannaturali, forza, velocità.
Non sembra malvagio, di certo per ora non sembra neanche niente di eccelso.
Vedrò cosa accadrà nel prossimo numero, ora che si ritrova davanti a un altro licantropo. E probabilmente a una licantropa.

Billy bat 1

Kevin Yamagata è un fumettista di successo in America. Emigrato giapponese di seconda generazione, finalmente con la serie Billy Bat ha sfondato, il fumetto è il più popolare di tutti. Ma quando un poliziotto gli dice di aver già visto quel fumetto in Giappone, il ragazzo è colto dai dubbi: avendo lui servito in Giappone come interprete anni prima, non è che inconsciamente ha visto e fatto suo quel pipistrello antropomorfo?
Così decide di partire per il Giappone, nel 1949, alla ricerca di questo fantomatico pipistrello.

E si ritroverà in mezzo a tradimenti, cospirazioni e omicidi.
E sopratutto, la sua ricerca lo porterà alla scoperta di un antico graffito a forma di pipistrello, venerato come una divinità in grado di consolare e di dare forza. Un pipistrello che pare visitarlo anche in sogno, mentre il futuro mangaka che incontra e che ha scritto le storie prima di lui gli chiede se il suo pipistrello è bianco o nero. Quale dei due?
E la stessa domanda la fa Kurusu, delle East Asian Industries, comparso misteriosamente una prima volta e in maniera inquietante una seconda volta, quando Kevin sembra ripercorrere passo passo la storia del pipistrello illustrata dall’autore nipponico che aveva incontrato.
Cosa è realmente questo pipistrello? Chi è il nero, chi il bianco, e cosa significa? Cosa è quella società segreta riunita sotto il simbolo del pipistrello da prima della nascita della civiltà giapponese? Come tutto ciò è arrivato ai giorni nostri, e cosa c’entra Kevin in tutto questo?

Una storia che sembra interessante, come sempre per Urasawa del resto.
Aspetterò comunque il secondo volume per inquadrarla meglio.

Trinity Blood 13

Numero in cui accade ben poco: i soliti intrighi del Vaticano e degli Sforza, desiderosi di conquistare Albion e di sterminare allegramente i vampiri che vivono nella parte oscura di Londra. Mi ha preso poco, probabilmente anche a causa del molto tempo che passa tra un numero e l’altro. Nemmeno ricordavo del rapimento di suor Esthel… l’unica fonte di interesse di questo numero è stata il ricordo di padre Abel di corridoi simili a quelli della città segreta dove vivono i vampiri londinesi.
E Cain.
Abel e Cain… che sia un caso? Nomi che entrano in risonanza, aspetto simile… no, non penso proprio.

Wolf Guy 2

In cui non succede niente di niente. Rimane buono e si fa menare, che è la sua tattica zen per infastidire gli avversari e magari venire in seguito lasciato in pace.
Scopriamo solo il suo aspetto da licantropo (sembra Komamura di Bleach), scopriamo che ha un destino di sfortuna per tutti coloro che gli stanno vicini (la parte dell’aereo che distrugge la casa della maga è ridicola), e assistiamo a un tentato stupro ai danni della professoressa che fa troppo la curiosa verso di lui. Con tanto di scontro con un leone impazzito.
Peccato, era iniziato in maniera interessante… se il terzo volume è tipo questo, lo mollo.

Raqiya 1

Dalla descrizione che avevo letto, me ne ero fatto un’idea completamente diversa.
Una sorta di Messiah 2.0, in formato femminile, intenta a calcare nuovamente le strade del mondo.
Invece è ben diversa, la cosa.
Abbiamo Luna, la protagonista, che assiste alla morte della sua intera famiglia in un incidente stradale nel deserto.
E che poi, all’obitorio, viene avvicinata da una sorta di demone, il serpente, che le propone uno strano patto riguardante anche dodici vittime sacrificali. Alla fine le vengono concessi sette anni di tempo, e la famiglia torna in vita, ripartendo da dove si trovava al momento della loro morte. Nessuno ricorda niente, nemmeno Luna.
Ma qualcuno ricorda. Uno dei soccorritori, la cui vita è cambiata dopo quello che ha visto accadere tra Luna e il demone.
E ora cerca di ucciderla, prima in un vicolo (è salvata da un suo caro amico), poi lanciandosi in un attacco suicida con un autobotte contro la sua casa. Morirà tutta la sua famiglia, di nuovo, mentre lei era uscita fuori seguendo il demone che le era apparso.
Tornata in Giappone per andare a stare dagli zii (finora era negli USA) e seguita dal fedele amico\spasimante, troverà un forte e fidato amico nell’amico d’infanzia di questo, un ragazzo orfano cresciuto da un prete. Con un segreto: diventerà anche lui un prete, un prete speciale. Infatti è un ragazzo dotato e farà parte di un gruppo segreto della Chiesa che lotta contro i demoni.
Lo stesso gruppo al quale apparteneva l’assassino della famiglia di Luna.
Luna che il ragazzo ha promesso di aiutare in ogni modo.
Si prospetta un piccolo dilemma morale per lui.
Così come per Luna, cui il demone è apparso nuovamente annunciando che i sette anni sono finiti, e che ora devono riprendere con i sacrifici per farla diventare ciò che deve diventare, qualcosa che tutti vedranno come una Dea.

Può essere interessante, certo la descrizione che ne veniva fatta lasciava presagire qualcosa di totalmente diverso.

Annunci

30 giugno 2011 - Posted by | Billy Bat, Manga, Psyren, Raqiya, Samurai Deeper Kyo, Trinity blood, Until death do us part, Wolf Guy

7 commenti »

  1. Io ho la sensazione che i personaggi di SDK siano diversissimi da com’erano all’inizio…
    Ma mi sa che non si tratta solo di evoluzione personaggi e apparenze che ingannano… ^^”

    Commento di Francesca | 30 giugno 2011

  2. Per quanto riguarda Kyo e Kyoshiro, Kyoshiro direi che un tempo era un gran bastardo come tutta la sua famiglia. Poi qualcosa lo ha cambiato, ha affrontato Kyo e lo ha sigillato decidendo di fare il Gandhi della situazione. Dopo aver ucciso il dubbissimo fratello di Yuya, ovviamente.
    Kyo invece doveva essere un demone bastardo, ma fin da subito a parte aura omicida e letalità si è visto che certe persone non le attaccava. E andando avanti abbiamo scoperto che era il leader dei Santi. Voleva conquistare il mondo, ma nel farlo aveva sconfitto il vero demone.
    E sopratutto, le due persone si sono incrociate con la veggente, che immagino li avrà anche cambiati non poco…

    Commento di tanabrus | 30 giugno 2011

  3. Fin da subito non direi. Ti ricordi quando Kyo ha detto a Yuya: “sei la seconda donna che non ho ucciso”…? La cosa faceva presagire che ammazzasse chiunque e il fatto di aver risparmiato due donne era un’ eccezione.
    E poi invece s’è visto che ci sono un sacco di persone che non uccide? Insomma, è strano! xD

    Commento di Francesca | 30 giugno 2011

  4. Beh, uno si dovrà pur dare “un tono”, no? 😉

    Commento di tanabrus | 30 giugno 2011

  5. eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeh

    Commento di Francesca | 1 luglio 2011

  6. puppa! 😛

    Commento di tanabrus | 1 luglio 2011

  7. (scusa ma ci stava…. comunque intendevo dire che fa anche molto lo spaccone. Si finge a parole più stronzo di quanto non sia, anche perché la reputazione da sola spesso basta a togliersi di torno molte rogne)

    Commento di tanabrus | 1 luglio 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: