La torre di Tanabrus

Did you miss me?

It’s alive


Primo episodio della seconda stagione di Pretty Little Liars, tratto dalla serie di libri di Sara Shepard

La nuova stagione comincia all’insegna dell’assurdo e del trash, così come era stata l’intera prima stagione.

Si riparte da dove si era rimasti nel precedente season finale: le quattro bitches fuori dalla chiesa di Rosewood, circondate da curiosi e da polizia, con il corpo di Ian sparito e loro stesse ormai viste come mezze pazze in cerca di attenzione.
E non solo, visto che qui erano tutte insieme, non è più la sola Spencer a essere vista come persona d’interesse nelle indagini relative alla morte di Alison, anche le altre tre amiche sono finite nella lista nera degli investigatori.

I loro genitori si riuniscono e decidono prima di mandarle da una psicologa per una terapia di gruppo, poi quando le ragazze illudono la donna di essere pronte a confidarsi salvo fuggire accorgendosi che A. le spia pure lì arrivano a decidere di dividerle, separarle, tenerle lontane. Non che funzioni molto, visto che quando Spencer troverà sul cellulare di Melissa un messaggio che sembra indicare che Ian sia ancora vivo, tutte fuggiranno di casa per incontrarsi.
E per accertarsi dell’identità della persona che messaggia dall’altra parte del telefono, Spencer ha la geniale idea di chiedergli il nome che hanno deciso di dare al figlio. Geniale. Primo, perché Melissa glielo aveva detto non molto tempo prima, e se è sotto controllo lo saprà anche A., e secondo perché di fronte alla curiosità delle amiche glielo rivela a voce alta prima della risposta di Ian. Se sono pedinate, addio segreto.

Ma si sa, in quattro non fanno mezzo cervello.
Infatti il video di Jenna e di Toby è rimasto tuttora in unica copia (spero comunque dicano di averne fatte copie di backup) sul portatile di Emily. Che prontamente, in chiusura di episodio, viene formattato da A. mentre il losco figuro che ora gira per casa di Emily gli mostra le stanze.

In apertura di episodio, invece, Jenna è in macchina con Garrett e i due parlano proprio degli eventi della chiesa: per loro l’incappucciato che è intervenuto sembra essere stato Jason, il fratello di Alison, che pare coinvolto in una misteriosa Jason thing. Che richiama la Jenna thing che ha tenuto banco per gran parte della prima stagione.
Ma quanti cavolo di scheletri ci sono negli armadi di Rosewood?
Quando le bitches impareranno a dire tutto e subito, senza fidarsi di Garrett (per esempio)?

Ritornano Caleb (anticipato già nel finale di stagione) e Noel (che speriamo distrugga una volta per tutte l’orrida coppietta!), ma per ora non fanno praticamente nulla. A parte Caleb cercare di tornare da Hanna (invano) e Noel uscire con Mona (la coppia che scoppia…).
Soliti abiti improponibili a scuola, solita mancanza di cervello, soliti misteri lanciati a piene mani: chi c’è dietro la sparizione di Ian?
Jason? Melissa? Garrett? Jenna? Alison? Gli alieni?

Come al solito, una serie priva di senso e di logica, che però voglio continuare a vedere.

Annunci

16 giugno 2011 - Posted by | Pretty little liars, Serie tv

2 commenti »

  1. Noel e Mona c’entrano come i cavoli a merenda, però sono cattivi uguali e quindi la cosa può essere interessante XD

    Come al solito, trash a vagonate e divertimento assicurato XD

    Commento di Camilla P. | 16 giugno 2011

  2. Jason? Melissa? Garrett? Genna? Alison? Gli alieni? Le cavallette?
    Trash allo stato puro 😀

    Commento di Muscaria | 19 giugno 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: