La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Desert run


Con questo terzo volume, Echo arriva a metà del suo cammino.

Dopo lo scontro nel deserto tra Julie e Cain, Dillon è comprensibilmente sconvolto per i poteri mostrati dai due. E quando tenta di strattonare Julie per ottenere delle risposte, non fidandosi più di lei e ritenendola anzi complice nella morte di Annie, il metallo della tuta reagisce stordendolo e quasi uccidendolo.
Sarebbe contento di terminare l’opera Cain, che ha raggiunto praticamente illeso i due, ma Julie reagisce di nuovo. O meglio, reagisce la sua tuta… una grandissima esplosione, altro metallo che si aggiunge sul suo corpo (con conseguenti problemi logistici che andrà poi a esporre).

Per fortuna Dillon si sveglia, e i due vengono contattati da Ivy che li informa della presenza del dna di Annie nella tuta. Il che spiegherebbe anche il perché a volte Annie si sovrappone a Julie.
L’agente però abbandona la caccia (più che caccia, opera di convincimento psicologico dato che ha giustamente paura dei poteri di Julie e si tiene a debita distanza) quando riceve notizia che la propria figlia si è presa la meningite.
E’ stata salvata, ma rimarrà sorda… la donna prende una decisione importantissima quando la avvisano che le analisi fatte sul dna di Julie prima e dopo l’esplosione mostra delle grosse anomalie: a parte che adesso la donna dispone di due corredi di dna allo stesso tempo -impossibile ma vero-, mentre prima aveva una predisposizione al cancro, ora questa è scomparsa. E lei è più sana di quanto non sia mai stata in vita sua.

E’ questo a fare scattare la molla.

Annie è stata uccisa perché voleva far spostare fondi dall’uso bellico del metallo all’uso biologico e medico.
Ora il capo del progetto vuole eliminare ogni prova, per motivi suoi, e ha assoldato anche uno scienziato coreano che sembra essere riuscito a trovare il modo di distruggere il metallo. Ospite umano compreso.
Will è contrario, ma non ha voce in capitolo. E Will è la persona che Annie ha detto dovrà essere contattata da Dillone  Julie, se vogliono salvare il mondo. E loro stessi. E magari vendicarne la morte, già che ci siamo.

E a tutto questo aggiungiamo una Pam fuggita dal centro di cura, e in grossa crisi? Ma si, aggiungiamola!

La storia continua a piacermi, anche se questo volume è sembrato durare meno degli altri, purtroppo.

Annunci

27 maggio 2011 - Posted by | comics, Echo

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: