La torre di Tanabrus

Did you miss me?

L’angolo del cacciatore di libri (18-2011)


Eccoci arrivati al consueto appuntamento domenicale con L’angolo del cacciatore di libri.
Ovvero, i libri di cui ho scoperto l’esistenza nell’ultima settimana e che mi hanno affascinato. Oppure libri di cui solo in questi giorni ho letto recensioni tali da farmeli giudicare interessanti, e meritevoli di finire nella neverending queue… chissà quali di questi titoli alla fine riuscirò a leggere!

La mappa del tempo, di Felix J. Palma

Uscito mercoledì, il libro parla di viaggi nel tempo. Nel passato, dall’epoca vittoriana; nel futuro, fino al 2000; e una fuga lungo l’asse temporale da parte dello scrittore Wells, braccato da un cronoviaggiatore.
Sembra davvero interessante, ne ha parlato Keira.

 Londra, 1896. Il giovane e ricco Andrew Harrington è inconsolabile per la perdita dell’amata Marie, una prostituta uccisa anni prima da Jack lo Squartatore. A un passo dal suicidio però decide di tentare un’ultima, disperata mossa: tornare nel passato per cambiare il corso degli eventi e salvare la donna. In un’epoca di scoperte e invenzioni, questo sembra infatti possibile tanto che una nuova compagnia, la Viaggi Temporali Murray, dichiara di aver realizzato una macchina del tempo, già immaginata un anno prima da H.G. Wells nel suo celebre romanzo. Ma i viaggi nel tempo hanno effetti imprevisti: lo scrittore stesso è minacciato da un ciarlatano arrivato dal futuro, Marcus Rhys, che tenta di rubargli il manoscritto della sua ultima opera. Rhys è a sua volta inseguito dall’ispettore Garrett, che lo ritiene responsabile di una serie di crimini compiuti con armi misteriose. A servirsi del prodigioso apparecchio c’è anche l’eccentrica Claire Haggerty che, per scappare dalla rigida morale vittoriana, si sposta nell’anno 2000, dove incontra finalmente l’uomo della sua vita. Per tutti è solo una questione di tempo: sfuggirgli, trasformarlo, modificarlo potrebbe offrire loro l’unica possibilità di cambiare il proprio destino. 

Camera Obscura, di Lavie Tidhar.

Sembra un libro interessante, una sorta di thriller steampunk con ospiti illustri quasi fossimo nell’opera di Moore, The league of extraordinary gentlemen: la Milady, il Monsignor e il Gascon di Dumas, la rue Morgue, Toro Seduto presidente del Vespuccian State, l’isola del dr. Moreau, il Marchese de Sade, Mycroft Holmes

Non riesci a trovare una spiegazione razionale a un mistero? Chiama il concilio silenzioso. La misteriosa e affascinante Lady De Winter è una dei loro migliori agenti. Un tremendo omicidio in una stanza chiusa e sigillata a Parigi, in rue Morgue, è solo l’inizio. Questa avventura travolgente porterà Milady nelle zone più alte e più basse di quella grande città – e la porterà a mettere in dubbio la natura della realtà.

Trovato su FBC grazie al solito Liviu

1 Mag 2011 - Posted by | L'angolo del cacciatore di libri, Palma Felix J, Tidhar Lavie

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: