La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Abarat – Giorni di magia, notti di guerra


Autore: Clive Barker
Editore: Fabbri
Prezzo: € 18,00
Pagine: 594

Trama

Continua l’avventura di Candy Quackenbush, continua l’esplorazione del mondo fantasmagorico di Abarat, creato con passione e abilità da un maestro dell’horror. In questo secondo libro ritroviamo il fedele rattopardo Malingo in compagnia di Candy. Dopo innumerevoli avventure, i due amici si riuniranno a sorpresa proprio mentre il Sire della Mezzanotte e la sua perfida nonna, Mater Motley, cercano di annientare la ragazza… 

Recensione

Ok, questo libro mi ha sorpreso.
Enormemente.
Ho letto un paio di libri di Barker in passato, e pensavo di sapere cosa aspettarmi.

E invece no.

Mi ha stupito. Di nuovo.

La trama è semplice, anche tralasciando il fatto che sia in realtà il secondo libro di una saga. Non ho letto il primo libro, e ugualmente ho capito tutto quello che è successo.
Dirò di più, la trama è molto classica.

Una ragazzina comune, magari con un tocco di stranezza che la distingue appena appena dalle sue coetanee, si ritrova catapultata in un mondo fantastico, dove vivrà grandiose avventure e sarà l’ago della bilancia nella lotta tra il bene e il male.

Già visto, vero?
Bene. Allora modifichiamo un poco il tutto, mescoliamo qualche ingrediente.

Il mondo fantastico è composto da 25 isole. Ogni isole appartiene a un’ora.
Il tempo è una dimensione spaziale, lì. Su ogni isola è sempre, in perpetuo, la stessa ora.
E l’ora decreta anche la vita dell’isola, si può dire. Isole con la luce del sole, isole immerse nelle tenebre. Isole di confine.

Il giorno contro la notte. Il bene contro il male.
Il sire della Mezzanotte che dà la caccia a Candy, essendo tutti convinti grazie al primo libro che porti problemi e che quindi vada eliminata quanto prima. E le mette un pericoloso assassino alle calcagna.
Un amico fidato, che nel primo libro lei ha liberato dalla schiavitù, quando era costretto a servire un mago prigioniero in una tenebrosa dimora, colpevole di aver ucciso altri maghi, sorvegliato da un esercito accampato fuori dalla casa.

Altra mescolata.

Il sire della Mezzanotte è una creatura orrenda. Sia all’esterno, che sopratutto all’interno.
Tubi gli escono dal cranio, per terminare in una sorta di collare di vetro pieno di uno strano liquido, nel quale vivono gli incubi che gli escono dalla testa. Incubi che può estrarre dal collare per mettere in libertà, incubi che diventano reali e malvagi e tremendi.
La nonna del sire, la malvagità fatta carne. Un’anziana donna che assieme a un circolo di megere passa tutto il suo tempo a cucire. Cucire insieme tratti di creature diverse, creando mostruosi involucri da riempire con il fango magico estratto dalle loro miniere, per generare un esercito di Ricuciti. Mostri malvagi piegati al suo volere, di ogni forma e dimensione. Un carattere complesso, un personaggio ambiguo e da incubo.
L’amico fidato, un rattopardo. E ho detto tutto.

E ogni isola che è diversa dall’altra, con una propria vita, una propria caratteristica.
Una fuga lunga tutto il libro, con Candy e l’amico Malingo a lottare per salvarsi dagli attacchi del nemico.
Con un tremendo segreto celato in Candy, un segreto che solo le tre maghe della Venticinquesima ora conoscono. Loro e la madre del Sire della Mezzanotte.

Un lungo e difficile percorso tra le isole che farà incontrare a Candy molti alleati, le farà affrontare pericoli mortali, le farà scoprire un grande potere racchiuso in sé.

E in tutto questo, poi, c’è la triste storia della principessa Boa.
Amata dal sire della Mezzanotte, innamorata del mezzosangue Finnegan. Uccisa da un drago durante il proprio matrimonio, un drago assoldato da qualcuno della Mezzanotte. Il sire? Sua nonna?
E sopratutto, cosa c’entra questa morte con gli eventi del presente?
Ed era realmente quella gemma di bellezza e bontà e virtù che tutti decantano? O nascondeva ombre in sé?

Un bel libro,  voglio cercare di procurarmi gli altri volumi della serie di Abarat.

Voto: 7/10

L’autore

Inglese, Barker  è un artista poliedrico.
Scrittore, principalmente, di fantasy e horror. Mescolati insieme. Dark fantasy, lo chiama.
Ma ha anche scritto film, li ha prodotti, li ha diretti.

Punta sul fantastico e sull’horror, sulla sessualità, sul sovrannaturale, sul giocare con gli estremi opposti.

Bibliografia

1984 – Infernalia (Books of Blood, vol. 1)
1984 – Ectoplasm (Books of Blood, vol. 2)
1984 – Sudario (Books of Blood, vol. 3)
1984 – Clive Barker’s A-Z of Horror (saggio)
1985 – Creature (Books of Blood, vol. 4)
1985 – Visions (Books of Blood, vol. 5)
1985 – Monsters (Books of Blood, vol. 6)
1985 – Gioco Dannato
1986 – Schiavi dell’Inferno
1987 – Il mondo in un tappeto
1988 – Cabal
1989 – Apocalypse
1990 – Clive Barker’s the Nightbreed Chronicles (saggio)
1991 – Imagica
1992 – La casa delle vacanze
1992 – The Hellraiser chronicles (saggio)
1994 – Everville
1996 –  Sacrament
1998 – Galilee
2001 – Il canyon delle ombre
2002 – Abarat
2003 – Rare flesh (saggio)
2004 – Abarat – Giorni di magia, notti di guerra
2005 – Clive Barker’s visions of Heaven and Hell (saggio)
2007 – Mister B. Gone
2009 – The adventures of Mr. Maximilian Bacchus and his travelling circus
2010 – Abarat – Absolute midnight

Annunci

28 aprile 2011 - Posted by | Barker Clive

1 commento »

  1. […] – Il canyon delle ombre 2002 – Abarat 2003 – Rare flesh (saggio) 2004 – Abarat – Giorni di magia, notti di guerra 2005 – Clive Barker’s visions of Heaven and Hell (saggio) 2007 – Mister B. Gone […]

    Pingback di Libri di sangue – Le stelle della morte « La torre di Tanabrus | 2 maggio 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: