La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Incipit – Stelle di pietra


 

L’incipit di questo libro è quasi fuorviante, motivo per cui ho scelto di scrivere parecchio, fino ad arrivare al punto dove gli autori cominciano a parlare del libro vero e proprio, dopo gli orpelli iniziali.
Un libro che, pur con le differenze di stile, promette di infilarsi nel filone dei saggi di Graham Hancock, autore che apprezzo moltissimo.

 

Ipotesi s.f. [dal greco ypothesis, affine a ypotithesi “porre sotto”; il termine latino corrispondente è suppostitio, da cui l’italiano supposizione]. 1. […] b. Spiegazione logica, fondata su indizi e congetture, che si dà provvisoriamente di un fatto o una serie di fatti, noti o accertabili in sé ma non nelle loro cause, nei loro processi, ecc. […] In senso più stretttamente scientifico, prima formulazione di una legge, non ancora sperimentata o sperimentabile in sé, ma tale da rendere ragione di fatti sperimentali o sperimentabili: tale formulazione provvisoria serve a determinare ulteriori ricerche dalle quali l’ipotesi stessa può avere o no conferma.

Così il Vocabolario Treccani; ma un altro avrebbe fatto lo stesso. E’ bene capire fin da subito dove andremo a mettere i piedi: i lavativi e i pusillanimi è meglio che restino a casa. Il viaggio che ci aspetta sarà lungo e non privo di avversità; le poche certezze andranno conquistate col pugnale tra i denti. Intesi?
Bene, possiamo partire. Mollate gli ormeggi, si è alzato un buon vento da terra: è il momento. E che il cielo ci assista, mai come in questo caso tali parole furono più giuste… Non ci credete? Pazientate, cari lettori, pazientate: arriverà il momento di guardare in alto e allora capirete.
Dunque, chi scrive è un ricercatore inesistente; chi ha letto Calvino sa cosa significa. Come il cavaliere Agilulfo anche noi abbiamo una bella corazza, trottiamo per villaggi e campagne, discettiamo del mondo, ma all’interno, in quanto a sostanza, beh, andatelo a chiedere a lui, ad Agilulfo, la cui esistenza, come quella di tutte le parole che seguiranno, è soltanto ipotesi.
Ma con ciò non vogliamo sminuirci, tutt’altro. Questa è una dichiarazione d’orgoglio, una professione di fede: abbiamo scelto un terreno impervio, battuto da altri solo in parte. Abbiamo salito coste di monti, vagato per terreni alluvionati, abbiamo navigato su mari lontani e tentato di volare in alto, nell’illusione di guardare ancora più su. Ma lo sappiamo tutti, abbandonare gli appigli sicuri del già detto, del già verificato, può comportare scivoloni e sfaceli, denigrazioni o più subdole
damnatio memoriae. Del resto noi non abbiamo un nome, la nostra memoria è uguale a zero; in caso di naugragio il danno sarà poca cosa. Ma siete sicuri di volerci ancora seguire?
Questo viaggio vi condurrà lontano nel tempo, in una sorta di labirinto di passaggi nascosti: il nostro compito sarà quello di farvi scoprire quei barbagli di luce in grado di guidarvi avanti, ma la scia che lascerete non sarà rettilinea né ininterrotta. Non dovrete temere il buio, né il caos della ragione.
A questo punto, i più svegli già avranno subodorato l’inghippo. Troppi svolazzi privi di senso. Non doveva essere, questo, un saggio su antiche incisioni rupestri, una trattazione erudita su una fetta sconosciuta del territorio lucchese?
Acqua, cari lettori, ma anche un po’ di fuoco. Chi scrive ha voluto giocare prima di tutto con le parole, perché in fin dei conti quello è il suo ‘mestiere’. Ma non disperate: ogni concetto, ogni frase ha alle spalle solidi ormeggi. Le note e i riferimenti bibliografici non mancheranno, quasi rimpiangerete i romanzi. Il lavoro è stato svolto con zelo certosino, il metodo è scientifico, seppure nei limiti del possibile. Dietro ogni affermazione che potrà apparirvi leggera, ci sono nottate su libri difficili da trovare, giornate in biblioteca o tra le teche di musei, ore e ore davanti a un computer e un’infinità di dubbi.

26 marzo 2011 - Posted by | Panigada Gabriele, Simonetti Riccardo

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: