La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Incipit – Sanctuary: I passi della sera


Non era male, il racconto di Cecilia Randall. Un po’ prevedibile, almeno in parte, ma piacevole.
Soprannaturale, urbano, biblico e alla Sanctuary. Una buona storia.

 

Amo i passi della sera
sui sentieri sconosciuti
oltre il regno del reale,
dove tutto si può avere
dove niente sembra troppo
dove lecito è il proibito
(
Nadia Semeja)

Il sole stava tramontando, nascosto da uno spesso muro di nubi nere. Da uno dei vicoli del quartiere Lazareth, sbucò furtivo un uomo avvolto in un cappotto di pelle marrone col bavero alzato. Camminava chino, come se portasse sulle spalle un peso. Atraversò il piccolo giardino pubblico che separava Lazareth dalla zona bene e raggiunse l’ideale linea di confine con il quartiere Treg. Uscì dal giardino, confondendosi rapidamente tra la folla di gente al rientro dal lavoro.
Abbandonò le vie principali per infilarsi in altre laterali più tranquille. Infine si ritrovò a camminare da solo. Entrò in un portone semiaperto, salì le scale fino al secondo piano e si fermò all’altezza di una targa in ottone: “Agenzia investigativa Daniel Fortuna & co. riceve solo su appuntamento.”
Spinse la porta che qualcuno aveva lasciato volutamente aperta. Conosceva l’intruso. “E’ un piacere rivederti, Jure, a che debbo l’onore di questa visita?”
Negli occhi dell’uomo passò un bagliore sinistro. “
Maestro Jurikoff” precisò con astio. “Per te null’altro che questo.”

12 marzo 2011 - Posted by | Incipit, Redivo Fabiana

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: