La torre di Tanabrus

Did you miss me?

L’angolo del cacciatore di libri (8-2011)

Eccoci arrivati al consueto appuntamento domenicale con L’angolo del cacciatore di libri.
Ovvero, i libri di cui ho scoperto l’esistenza nell’ultima settimana e che mi hanno affascinato. Oppure libri di cui solo in questi giorni ho letto recensioni tali da farmeli giudicare interessanti, e meritevoli di finire nella neverending queue… chissà quali di questi titoli alla fine riuscirò a leggere! Continua a leggere

Annunci

20 febbraio 2011 Posted by | Brett Peter V., L'angolo del cacciatore di libri, Tarenzi Luca | Lascia un commento

Incipit – La figlia del drago di ferro

Di questo libro -primo di una saga composta da due libri, entrambi presenti in questo volume Urania- avevo sentito parlare unicamente sul blog di Gamberetta diverso tempo addietro. Lo ricordo bene, perché era uno dei libri che le erano piaciuti, e se avete mai letto il suo sito saprete che non è facile trovare qualcosa che la soddisfi appieno.
Così quando ha annunciato che Urania avrebbe proposto la saga, in versione peraltro priva di tagli, mi sono subito procurato il libro, desideroso di leggerlo.
E ora che ho deciso di prendermi una piccola pausa dalla fine dell’800 Salgariano, penso proprio sia il momento ideale per buttarmi su questo titolo.

L’incipit certo è affascinante…
La prima frase fa pensare a un fantasy.
Abbiamo una changeling, bambina scambiata dagli elfi; abbiamo draghi. Certo, abbiamo anche dei bambini che complottano per uccidere il loro supervisore, ma ci può stare…

E’ la frase dopo che modifica tutta la nostra visione.
Si, i bambini lavorano in una fabbrica. Una fabbrica di draghi a vapore. Cosa sono???
E più che un lavoro, sembra una schiavitù mascherata da lavoro legalmente contrattualizzato.
L’immagine dei condotti addominali mi ha fatto pensare alla fabbrica di elefanti presente in un racconto di Murakami.

Di sicuro dopo questo incipit la curiosità è aumentata, e ho davvero voglia di leggerlo!

Continua a leggere

20 febbraio 2011 Posted by | Incipit, Swanwick Michael | 5 commenti