La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Una sposa conveniente


Autore:
Elsa Chabrol
Editore: Frassinelli
Prezzo: € 19,00
Pagine: 301

Trama

Dal balcone di casa sua, Juliette (centouno anni, un mese e quattro giorni) tiene sotto controllo i movimenti di ciascuno dei nove anziani residenti a Pouligeac, uno sperduto villaggio di montagna nelle Ande Cevenne: meglio della televisione. Di fianco alla quale, peraltro, Juliette ha sistemato la propria lapide, fatta scolpire con congruo anticipo, per evitare brutte figure quando arriva l’ora: l’attempata signora appartiene infatti alla scuola del “facciamoci trovare sempre in ordine”. Tra un insulto e un convenevole -gli abitanti residui si conoscono da ere e si scambiano squisitezze con assidua e affettuosa perfidia- trascorre la vita tranquilla e apparentemente immutabile di Robert, detto il Petoso, di Franz il Crucco, di Martine la Svampita, di Léonie la Talpa… soprannome misterioso, per una che a ottantasette anni ancora serca disperatamente di perdere la verginità. Poi ci sono Ernest, Aurélie e sua madre la Vispetta, Ginette e Paulette, e infine c’è suo figlio Pierrot, il Piccinino. Un “ragazzo” di quarantasette anni, l’unico della sua generazione a essere rimasto in paese, per non lasciare sola la mamma. Pierrot è un generoso tuttofare, si occupa della spesa per gli anziani e di ogni sorta di riparazione e manutenzione nei loro vecchi casali: in altre parole, è una presenza vitale. Fin quando, all’improvviso, la madre viene meno, e lui decide di abbandonare il villaggio per cercare una moglie e farsi una vita in città. Come sopravvivere se Pierrot parte? Chi provvederà ai bisogni quotidiani? Il gruppetto di anziani non si rassegna all’amara prospettiva di perdere il Piccinino; occorre escogitare qualcosa, e a quanto pare, il solo modo per trattenerlo è trovargli una sposa conveniente. Con un guizzo di folle intraprendenza i novelli cospiratori allestiscono in casa di Juliette una postazione Internet e, attraverso questa magia che non comprendono ma sfruttano astutamente, riescono ad attirare in paese Tatiana, una ragazza russa in cerca di fidanzato… Forse, se le cose vanno nel modo sperato, a Pouligeac si tornerà a impastare il pane, come usava dire Juliette… Fitta di irresistibili colpi di scena, personaggi eccentrici, dialoghi al vetriolo, Una sposa conveniente è una storia brillante, piena di umorismo e tenerezza, una favola moderna imbevuta di ottimismo, che fa riflettere sull’autentico significato della vita.

Continua a leggere

Annunci

31 gennaio 2011 Posted by | Chabrol Elsa | 2 commenti

Incipit – After Dark

Prendo spunto da un’iniziativa della Rosea per tirare fuori dal cilindro una nuova rubrica, Incipit.
Qui posterò l’inizio di un libro, in linea di massima il libro che sto cominciando a leggere in questo momento.

Perché?
Perché spesso dall’inizio di un libro si capiscono diverse cose. Il tema, lo stile, l’eventuale interesse che si può avere per questa lettura.

Non so quanto scriverò di volta in volta… una frase, qualche riga, un paragrafo. Dipende da quanto significativo possa essere l’inizio del libro, da quando si avverta lo stacco naturale dopo il quale fermarsi.

Il primo libro a essere ospitato è After Dark di Murakami, che sto cominciando adesso a leggere. Continua a leggere

30 gennaio 2011 Posted by | Incipit, Murakami Haruki | 1 commento

L’angolo del cacciatore di libri (5-2011)

Eccoci arrivati al consueto appuntamento domenicale con L’angolo del cacciatore di libri.
Ovvero, i libri di cui ho scoperto l’esistenza nell’ultima settimana e che mi hanno affascinato. Oppure libri di cui solo in questi giorni ho letto recensioni tali da farmeli giudicare interessanti, e meritevoli di finire nella neverending queue… chissà quali di questi titoli alla fine riuscirò a leggere! Continua a leggere

30 gennaio 2011 Posted by | L'angolo del cacciatore di libri, Woodrell Daniel | Lascia un commento

In my mailbox (5-2011)

Sabato, tempo di In my mailbox.
Qui vi parlerò dei nuovi arrivi degli ultimi sette giorni: libri, e-book, fumetti, manga… tutto quello che comprerò o che comunque, per altre e misteriose vie, arriverà fino a me. Continua a leggere

29 gennaio 2011 Posted by | Bakuman, Buffy, Code Geass, In my mailbox, Psyren, Rat-Man, Salgari Emilio, Thorgal, Ubel Blatt | 5 commenti

Manuale del cattivo – Cattivi si nasce. Bastardi si diventa

Autore: Francesco Dimitri
Editore: Castelvecchi
Prezzo: € 10,00
Pagine: 258

Trama

Benvenuti sulla strada che vi porterà a ritrovare il bambino che è in voi, scoprendo che è un autentico, perfetto, adorabile figlio di puttana. Benvenuto sulla Via bastarda. Primo passo: prendete un foglio di carta. Scrivete cinque vantaggi che la bontà ha portato a voi. Accanto scrivetene cinque che la cattiveria ha portato a un altro. Guardate le due colonne. Valutate pro e contro. Concludete scegliendo la squadra in cui giocare. ma attenzione: l’arte della cattiveria richiede un lungo apprendistato. Infatti questo libro non si limita a darvi le basi teoriche ma fornisce esercizi pratici in ordine progressivo e crescente di bastardaggine e infamia. Da semplici persone incattivite e offese potrete trasformarvi in cattivi lucidi e calcolatori, e poi in cattivi di classe: non sarete più dominati dalle passioni, non subirete più la tirannia dei buoni, dei ben-disposti, delle brave persone che ogni giorno per strada, sui giornali, in Tv inquinano il mondo con la loro ipocrisia melensa. Tutto il libro della vostra vita (famiglia lavoro amore soldi amicizia) racconterà allora una storia diversa. Coraggio, tirate fuori le unghie, e liberatevi…
Continua a leggere

28 gennaio 2011 Posted by | Dimitri Francesco | 5 commenti

Avarat 2

Alla fine sono riuscito a leggermi Avarat 2, il seguito del volume uscito per Lucca Comics. Continua a leggere

27 gennaio 2011 Posted by | Rat-Man | 1 commento

W.. W.. W… Wednesdays (4-2011)

Eccoci all’appuntamento settimanale con W… W… W… Wednesdays.
In cosa consiste? Semplice, nel rispondere a tre domande:

What are you currently reading?
What did you recently finish reading?
What do you think you’ll read next?

Ecco le risposte di oggi.

Continua a leggere

26 gennaio 2011 Posted by | www... wednesday | Lascia un commento

The legend of Mother Sarah 3

Un bel volume, questo terzo numero del manga.
Seguendo l’indizio ottenuto nel secondo volume riguardo la presenza dei suoi figli nell’orfanatrofio di Wyndham, Sarah e Tsè Tsè  arrivano nella città. Continua a leggere

25 gennaio 2011 Posted by | Manga, The legend of Mother Sarah | 6 commenti

Ship of magic

Autore: Robin Hobb
Editore: Spectra (versione Kindle)
Prezzo: € 4.71
Pagine: 832

Trama

Bingtown è un centro di commerci esotici ed è la casa di una nobilità mercantile famosa per le sue liveship -rarissimi vascelli ricavati dal legnostregato, che si evolvono magicamente in coscienze senzienti. Il destino di una delle più vecchie famiglie di Bingtown risiede nella liveship Vivacia, svegliatasi da poco.

Per Althea Vestrit, la nave è la sua sacrosanta eredità ingiustamente negatale -un’eredità per reclamare la quale è pronta a rischiare ogni cosa. Per il giovane nipote di Althea, Wintrow, strappato ai suoi studi religiosi e costretto a lavorare a bordo della nave, Vivavia è una sentenza di ergastolo.

Ma il destino della famiglia Vestrit -e della nave- alla fine può giacere nelle mani di un estraneo. Il pirata Kennit cerca un modo per acquisire potere sopra tutti gli abitanti delle Isole dei Pirati… e il primo passo di questo suo piano richiede che lui catturi una liveship e la pieghi al suo volere…

Continua a leggere

24 gennaio 2011 Posted by | Hobb Robin | 13 commenti

L’angolo del cacciatore di libri (4-2011)

Eccoci arrivati al consueto appuntamento domenicale con L’angolo del cacciatore di libri.
Ovvero, i libri di cui ho scoperto l’esistenza nell’ultima settimana e che mi hanno affascinato. Oppure libri di cui solo in questi giorni ho letto recensioni tali da farmeli giudicare interessanti, e meritevoli di finire nella neverending queue… chissà quali di questi titoli alla fine riuscirò a leggere! Continua a leggere

23 gennaio 2011 Posted by | Grimwood Jon Courtnay, L'angolo del cacciatore di libri | Lascia un commento