La torre di Tanabrus

Did you miss me?

XIII: Il giorno del sole nero


Finalmente è cominciata la ristampa integrale di XIII, famosissima opera dei belgi Van Hamme e Vance.
19 numeri in 25 anni, più un paio di nuove uscite scritte ad opera di altri artisti, incentrate su altri personaggi una volta finita la saga.

XIII è nato nel glorioso 1984, ispirato a quanto pare dal libro di Ludlum del 1980, The Bourne identity.
La storia parla di XIII, un uomo che viene ritrovato su una spiaggia di Peacock Bay, trascinato a riva dal mare, in pericolo di vita per una ferita da arma da fuoco.
Sopravvive, grazie all’aiuto della vecchia chirurga alzolizzata Martha, ma la ferita al capo ha due conseguenze: una depigmentazione dei capelli su un lato della testa (da cui la striscia bianca sul lato sinistro) e sopratutto un’amnesia totale per quanto riguarda il suo passato.
Non ha idea di chi sia, né sa niente riguardo il suo passato, il motivo per cui ha ricevuto il colpo di pistola o quanto altro.

Intuisce che ci sia qualcosa di strano quando dei killer vengono a cercarlo, uccidendo l’anziana coppia che lo aveva trovato, salvato e tenuto con loro. Ma questo evento gli permetterà di cominciare a indagare sul suo passato, partendo dalla semplice foto che i due avevano con sé per identificarlo. Una foto che lo ritrae in riva a un lago assieme a una bionda, una foto con l’indirizzo del fotografo sul retro.

Da qui comincia il suo viaggio alla ricerca di sé stesso, braccato dai killer della misteriosa Mangusta e dal colonnello Amos, dell’intelligence americana, incaricato di scoprire chi abbia ordinato a XIII (di cui perfino lui ignora l’identità) di uccidere il presidente degli Stati Uniti d’America tre mesi prima. Il giorno del sole nero, come è stato ribattezzato dalla stampa.
Inseguito dall’Esercito per un omicidio che non ricorda di aver commesso (esercito a cui si consegnerebbe anche, se non fosse che loro sono decisi a fargli recuperare a tutti i costi la memoria per scoprire i mandanti dell’omicidio), inseguito dai killer della Mangusta che vogliono cucirgli la bocca per sempre, può solo cercare di trovare la misteriosa Kim Rowland per saperne di più sul proprio passato.
Aiutato, volente o nolente, dal generale Carrington e dalla sua fidata aiutante, Jones, XIII continua la ricerca della verità sul proprio passato destreggiandosi tra diverse identità fittizie, giochi di spionaggio, coperture, doppi giochi e un tremendo complotto che mira a effettuare un colpo di Stato in America.

Premetto che non ho mai visto i film (né letto i libri) di Bourne, quindi non so quanto è ripreso da quella serie, comunque questo primo volume mi è piaciuto.
Contiene i primi 4 volumi, immagino quindi che alla fine probabilmente saranno cinque, massimo sei uscite in tutto.

Per quanto mi riguarda è un genere quasi del tutto nuovo, me lo godrò appieno.

18 luglio 2010 - Posted by | XIII | , , , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: