La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Apple did it again


Sto cominciando a temere di essere vagamente anti-Apple.
Ma non è colpa mia, lo giuro.

Anzi, a inizio anno era quasi tentato di farmi conquistare dal lato oscuro della Mela. Magari prendermi col tempo un Mac Book.

Poi è stato l’i-Pad. Il grande miscuglio.
L’oggetto che è bello perchè è Apple, ma che non è propriamente un e-reader visto il monitor, non è propriamente un cellulare per ovvi motivi, non è propriamente uno stereo, non è minimamente un portatile o un netbook visto che incredibilmente non è dotato di multitasking.
Ecco, con l’i-Pad ho cominciato a dubitare della genialità della Apple.

Aiutato non poco, lo ammetto, dalla guerra dei prezzi che Apple ha scatenato nel mercato degli e-book con Amazon. Essendo una guerra al rialzo, la sua, ovviamente sono finito al fianco di Amazon. Neanche da chiederlo.

E ora, il nuovo i-Phone.
Bello, bravo, pieno di applicazioni e di chiccherie.

Peccato solo che se sei mancino devi imparare a tenere il telefono in maniera diversa dal solito. Perchè sennò puppi, il segnale non arriva all’antenna e ti ritrovi con un bel cellulare privo di campo.
Alè!

E nell’immagine di prima c’è la risposta della Apple alle proteste: il problema è che il vostro dito scherma completamente il cellulare toccando quel punto. Cambiate posizione della mano.

Ma stiamo scherzando??
Loro fanno un pasticcio clamoroso, creano il cellulare che se impugnato male NON consente di telefonare, ed è l’utente che si deve adeguare? L’utente che ha sborsato una bella cifra per quell’i-phone?
I soldi gli devono aver dato alla testa.

Ma c’è da dire che certi clienti se la cercano.
Questo video è del 2008, già la versione precedente dell’i-phone presentava quei problemi.
E lo andate pure a ricomprare? Bah…

Annunci

1 luglio 2010 - Posted by | Altro | ,

3 commenti »

  1. L’iphone non è un telefono, gli hanno aggiunto quella funzione solo per attirare più clienti.
    L’iphone, così come l’ipad, è l’evoluzione delle console portatili.
    Serve per cazzeggiare e giocare. 😉

    Commento di Valberici | 1 luglio 2010

  2. Mi sbaglierò, ma a me sembra che avere la connessione, in fondo, a qualcosina serva pure all’iPhone. Semmai il problema è la tendenza della gente a farsi coinvolgere in mode, stili di vita decisi da altri e illusioni. Se Jobs non fosse riuscito a convincere milioni di persone che per essere “cool” devono avere i suoi prodotti e fare quello che dice lui, oggi non si permetterebbe di rivolgersi al pubblico in quel modo.
    Ovviamente la responsabilità di queste povertà umane non è solo di chi condiziona il prossimo come fa Jobs: è anche di chi si lascia condizionare fino a quel punto. Magari stavolta qualcuno si sveglia.

    Commento di bruno | 1 luglio 2010

  3. oddio, certo che la risposta è eccezionale. XD

    Commento di Francesca | 1 luglio 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: