La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Last argument of kings


Autore: Joe Abercrombie
Editore: PYR
Prezzo: 14,78
Pagine: 636

Alla fine, questa terza e ultima parte della saga The first law penso abbia ben risposto alle aspettative. Una saga che è andata in crescendo,  partendo dal primo libro -un assaggio gustoso ma solo un assaggio-  e proseguendo col secondo libro -bello ma troppo lento- per finire con un avvincente terzo volume.

Guerre, morti e colpi di scena più o meno previsti.

Ecco, per buona parte del libro ho borbottato tra me e me proprio per via della prevedibilità. Tutto troppo scontato, tutto troppo ovvio.
Poi siamo arrivati verso la fine. Lo scontro finale tra l’Unione e l’Impero, tra Bayaz e Mamun.
E mentre gli eserciti nemici si avvicinavano, mentre tutti convergevano verso Adua… ecco, proprio mentre il ritmo diventa sempre più incalzante e ci dividiamo tra Bayaz e Ferro, Logen e gli uomini del nord, Jezal, West e gli eserciti dell’Unione, Glotka e  gli intrighi di palazzo… proprio a questo punto, tutto o quasi viene preso e ribaltato, messo in discussione, rivisto sotto una diversa prospettiva.

Tutto.

Bayaz si rivela un mago ben diverso dal Gandalf cui forse inizialmente aveva potuto somigliare. Una figura affascinante, uno stratega eccellente che osserva con piacere tutti i pezzi abilmente mossi disporsi secondo il suo volere sulla scacchiera. Scopriamo infine tutto ciò che è accaduto nel passato, l’origine della guerra tra lui e il profeta. Scopriamo i suoi piani di riserva per l’Unione, il suo lato arrabbiato.
Un Bayaz davvero sublime.

Come sublimi divengono i co-protagonisti.

Logen Ninefingers torna al nord come avevo sperato, e si lascia alle spalle il suo anno passato a viaggiare con gli altri, a fare il leader e la persona equilibrata. Ciò che avevamo intravisto in mezzo agli Shanka durante la fuga dalla città maledetta, ora lo vediamo in tutta la sua potenza. La paura che domina chi gli sta vicino, e la furia cieca che lo travolge in certe situazioni trasformandolo nel Bloody Nine. Le morti che causa… non c’è da stupirsi che cercasse di fuggire da tutto questo.
Scopriamo anche in questo caso dei retroscena del passato, sulla sua faida con Bethod.
Il finale della trama di Logen comunque era anche questo abbastanza ovvio, ma si può soprassedere.

Glotka si rivela la persona più realistica di tutti, oggettivo, con un’indole tutto sommato buona dietro la dura scorza forgiata dalle torture subite. Una persona che accoglierebbe la morte senza troppi rimpianti, ma che la morte evidentemente non ama particolarmente. Un topo in trappola, che costretto con le spalle al muro dovrà trovare un modo per uscire vivo da una situazione sempre più insostenibile.

Jezal ha la parte più prevedibile. C’è una piccola sorpresa verso il finale, ma per il resto rimane il vostro amichevole Jason Stackhouse di quartiere. Rari momenti di coraggio e virtù, in un mare di codardia e stupidità. Odioso, come era nelle intenzioni dell’autore.

Ferro purtroppo qui rimane abbastanza sullo sfondo. La città non è il suo ambiente e si vede: troppa gente, troppi pochi nemici da uccidere, troppa impazienza di compiere la sua vendetta. Anche lei, come Glotka, realistica e sopratutto focalizzata sul suo scopo a dispetto di tutto e tutti, anche quando altre persone avrebbero vacillato in preda ai dubbi.

E poi West e Ardee, il Dogman e tutta la combriccola del nord… ottimi personaggi, colpi di scena telefonati che riescono a fare abbassare le difese al lettore, così da colpirlo in pieno e alla sprovvista con i veri colpi di scena, la realtà dietro le maschere di alcuni personaggi. Una storia priva di falle, un ottimo finale in cui una persona è contenta e tutti gli altri vincitori finiscono con il leccarsi le ferite, chiedersi se davvero questa è una vittoria e cercare di tirare avanti.
Un finale in cui il lettore stesso finisce col chiedersi se va bene così, se non abbia fatto il tifo per la persona sbagliata per tutto il tempo.
Chi era nel giusto? Bayaz o il profeta? Logen o Bethod? Glotka o Sult? Jezal?

Davvero bello!

Voto: 9/10

Annunci

15 maggio 2010 - Posted by | Abercrombie Joe | , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: