La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Gli incredibili X-Men 238


Arriva alla fine Operazione di recupero, e finisce meglio di come fosse cominciata e proseguita.
Non tanto per Rogue che finalmente, a qualche anno di distanza da quel suo timido ingresso negli X-Men quando abbandonò la matrigna Mystica, ottiene quel benedetto controllo sui suoi poteri che le permetterà di farli evolvere (e qualche visione di come potrebbe diventare col pieno controllo Rogue lo abbiamo già avuto in passato…).
Non tanto per la scomparsa di questo gruppo di Shi’ar buffoni e cialtroni, parodia malriuscita dei Predoni.
Nemmeno tanto per la nuova versione di Danger.

Quello che mi è piaciuto di questo finale è che si riabilita Xavier.
Intendiamoci, che una persona che prende dei sedicenni e li addestra alla guerra per poi mandarli contro Magneto, lo Svanitore o la Confraternita dei mutanti malvagi non sia uno stinco di santo è indubbio. Ma negli ultimi tempi era venuto di moda dare contro al povero Chuck.
La storia segreta dietro la seconda genesi, il riesumare quella vignetta infelice dei primissimi numeri degli X-Men, in cui unno Xavier forse idealmente più giovane sembrava innamorato della giovanissima Jean Grey… e Danger.
La scoperta che la stanza del pericolo degli X-Men, basata su tecnologia Shi’ar, altro non era che un essere senziente schiavizzato. Che una volta fuggito aveva deciso naturalmente di sterminare i mutanti per vendicarsi di Xavier.

Ora la marea sembra ritirarsi.
Xavier espone le sue ragioni, i suoi dubbi sulla realtà di ciò che aveva avvertito nella Stanza e i suoi timori per la sicurezza dei suoi studenti;Danger, finalmente libera, comprende e perdona. E si schiera dalla sua parte.
Restano i buchi logici (per quanto mi riguarda) di avere avuto una Danger Room senziente senza che le più grandi telepati della Terra (Jean, Betsy, Emma) ne abbiano avuto il minimo sentore, senza che Forge lo avesse capito, senza che una creatura tecnorganica come Warlock lo avesse scoperto. Abbastanza assurda come cosa, ma di certo non è colpa di Carey che riesce comunque a uscirne bene.

E X-Men Legacy prosegue discretamente bene con Il ritiro.
Xavier parte da solo a muovere guerra a Nuova Avalon, pronto a distruggerla.
Sogni inviati agli Accoliti, vecchi impianti mentali attivati per aggirare ogni difesa possibile e giungere faccia a faccia con il potentissimo Exodus.
Una distruzione più concettuale che altro, visto che tutto verte sul tentativo di convincere Exodus e quanti più accoliti possibili a unirsi agli X-Men per fare fronte comune, invece di continuare con stupide guerre tra mutanti che avvantaggiano solamente chi vuole la loro estinzione.
I tempi sono cambiati, e si vede.
Un tempo Xavier non avrebbe mai usato certi termini, nè certi trucchi mentali per arrivare dal suo avversario.
Un tempo l’Exodus o il Magneto della situazione non lo avrebbero ascoltato, o avrebbero ribattuto colpo su colpo forti delle loro idee e delle loro convinzioni.
Ma la Decimazione ha lasciato cicatrici profonde, e la disillusione per il futuro della razza mutante sembra quasi opprimente.

L’arrivo nel finale di Norman Osborn non sembra promettere niente di buono per il futuro: anche se non seguo più il resto del mondo Marvel, so che ora sta darkizzando un po’ tutti i gruppi supereroistici. E non li darkizza a suon di metal nordico, ma con controparti criminali ai suoi ordini.
Ha già avuto contatti anche con Emma Frost, tra l’altro.

E nella storia finale dell’albo,  Bestia Nera, recluta la controparte di Mc Coy proveniente dall’Era di Apocalisse. Il genetista pazzo. Lo recluta promettendogli strutture, fondi e sopratutto accesso illimitato a materiale umano e mutante per i suoi esperimenti.
Decisamente,  niente di buono per il futuro.
Tanto più che questa storia fa parte di Dark X-Men: The beginning 1.

Ora per i prossimi due mesi ci sarà la saga Utopia, con X-Men, Dark X-Men e gli Oscuri Vendicatori.
Vediamo che sta orchestrando il goblinoide, e se Emma Frost tradirà davvero i suoi studenti (Cyke non lo considero) alleandosi col nemico.
Spero solo in un ritorno al comando di Charles Xavier, Cyke mi sta simpatico solo sulle pagine di X-Force ormai. E dire che un tempo pensavo che non potesse diventare peggio del super boyscout che era…

Comunque un numero accettabile, di passaggio.
Aspettando l’Utopia, e sperando non sia una boiata.

Annunci

30 aprile 2010 - Posted by | comics, X-Men | , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. Norman sta creando i suoi Dark X-Men… ed io avrei paura… XD

    La storia di Exodus mi è piaciuta molto…

    X-Bye

    Commento di imp.bianco | 1 maggio 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: