La torre di Tanabrus

Did you miss me?

I draghi danzeranno mai?


Aggiornamento sul blog del velocissimo Martin.
Eccezionalmente, l’aggiornamento non riguarda il merchandising  relativo ai vecchi volumi di A song of ice and fire, non riguarda la serie tv, non riguarda libri di racconti supervisionati, non riguarda la serie Wild Cards, non riguarda lo sport.
No, incredibilmente questo aggiornamento riguarda il vagamente atteso A dance with dragons.

Qui il Nostro dichiara di essere al lavoro su un capitolo riguardante Meereen. Quindi caldo e sole, e visto che da lui nevica che sembra di stare sulla Muraglia, ha deciso di passare a scrivere un capitolo su Jon Snow. Ottimo. A me basta che scriva e concluda questo benedetto libro, poi può pure scrivere i capitoli a giorni alterni per quanto mi riguarda…

Annuncia anche di aver finito un capitolo!
Suonino le campane, esultino le masse, le damigelle gettino petali di rose lungo le strade!
Il buon Martin ci tiene comunque a smorzare l’entusiasmo che la fine di un capitolo potrebbe generare nei fans, e spiega subito che si tratta di un capitolo che aveva già finito. Quattro volte.
Conclude sperando che settimana prossima ciò che ha scritto (e quindi il capitolo pentaconcluso) gli piaccia ancora.

Io intanto mi accorgo di essere sempre più disilluso circa la pubblicazione di questo libro, e il timore che la saga non vedrà mai fine comincia a farsi strada con prepotenza…

Aggiornamento: Pare che il capitolo su Jon Snow sia stato finito, così come è finita la bufera di neve. Ora Martin dovrebbe tornare sul capitolo Meereen.

Annunci

1 febbraio 2010 - Posted by | Martin George | , , , ,

8 commenti »

  1. Mah, io comincio a pensare che l’errore sia stato accontentare i fan scrivendo A feast for crows. Se non vado errando lui voleva fare un salto temporale di 5 anni alla fine di A storm of swords, ma i fan non hanno voluto. Lui li ha accontentati. Ora spero solo che non abbia perso la sua storia, mi dispiacerebbe sia per me, come lettore, che per lui, come scrittore a cui comunque mi sono “affezionato”…

    Commento di JackVenom | 1 febbraio 2010

  2. Mad Dog, su mio ordine, farà cascare una montagna di sterco sulla tua testa, per aver osato prendere in giro Martin in questo post! XD

    X-Bye

    Commento di imp.bianco | 1 febbraio 2010

  3. Per un secondo ho pensato: oh mio dio, finalmente l’ha finito!
    Poi ho realizzato: a Martin secondo me è sfuggita di mano la storia. Ha creato tanti e tali di quei grovigli a livello di trama da non riuscire più a sciogliere i nodi. Temo anch’io che farà la fine di Jordan (che però devo ancora iniziare e non mi frega poi molto).

    Commento di Stefano Romagna | 1 febbraio 2010

  4. La piccola differenza rispetto a Jordan è che Jordan era malatissimo e ha corso per terminare la sua saga prima della morte. Senza ritardi epocali.
    E lasciando una mole di appunti scritti e registrati su nastro spiegando per bene tutto ciò che sarebbe dovuto accadere, così che in caso di morte qualcuno (Sanderson) potesse ultimare la sua opera.

    Sono situazioni differentissime: da un lato uno scrittore che potrebbe ma ormai si è perso e gira in tondo, e dall’altro uno scrittore che pur condannato ha tentato fino all’ultimo di finire la saga e comunque di far sì che qualcun altro la finisse come l’avrebbe voluta finire lui stesso.

    Commento di tanabrus | 1 febbraio 2010

  5. Non ce la fa più…la vecchiaia incalza e la mente non è più quella di prima, mettiamoci il cuore in pace 😦

    Commento di Valberici | 1 febbraio 2010

  6. Io ho già promesso a un amico che lo porterò a mingere sulla tomba di Martin se questi schiatterà prima di finire sta saga infinita, qulcuno vuole essere del giro?
    Comunque a me lui sta proprio sulle balle con questo suo atteggiamento da eterna partoriente 🙂

    Commento di fed | 1 febbraio 2010

  7. @Tanabrus: so che sono due casi completamente diversi, ma alla fine la sostanza resta la stessa: saghe incomplete, per un motivo o per un altro. Che si dia una mossa e si faccia dare una mano se non è in grado di portare a termine il lavoro da solo!

    Commento di Stefano Romagna | 1 febbraio 2010

  8. Scrive. Ma quello che mi inquieta sono i gorgoglii di goduria dei suoi difensori: “Vedete?! SCRIVE! E poverino, riscrive un capitolo anche quattro volte prima che vada bene! Ecco perchè dopo quattro anni il [mezzo]libro non è ancora pronto!”
    E io leggo, e mi ricordo che il prologo di [i]Dragon keeper[/i] è stato scritto almeno sette volte. Pubblicato in un anno. In due volumi, perchè il romanzo è di 1400 pagine. Contemporaneamente a svariati racconti.

    E chiedo solo che smettano di prendermi per i fondelli, Martin e i suoi accoliti.
    Una richista tutto sommato ragionevole, credo.

    @Jack: è stato lui a decidere che per imprescindibili ragioni narrative (sai, mostrarci i vagabondaggi di Brienne era assupuffamente necessario…) il salto non si poteva fare. A feast for crows è stato estirpato dopo cinque anni dagli editori, che lo devono aver minacciato di rappresaglie legali non da poco: e giustamente, se vuoi il mio parere. Solo che si sono trovati con un libro monco, che comunque era fuffa enl migliore dei casi, contradditorio nel trattare alcuni personaggi nei peggiori. Che tristezza.

    Commento di Azusa | 5 febbraio 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: