La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Prodigium – I figli degli elementi


Autore: Francesco Falconi
Editore: Asengard
Prezzo: € 16.50
Pagine: 409

Con solo un anno di ritardo, sono finalmente riuscito a leggere Prodigium. Merito dei Comics, visto che in libreria non lo trovavo mai e quando partivo per fare ordini finivo sempre col perdermi tra nuovi titoli dimenticando ciò che in origine mi ero prefissato di prendere (a proposito, è da dicembre dell’anno scorso che mi ripeto che devo prendere Il mulino dei dodici corvi… la prossima volta che faccio un ordine online potreste ricordarmi di prenderlo? Grazie).

Passiamo al libro.
Intanto i miei complimenti a Engle per la copertina, davvero bella! E’ una di quelle copertine, per quanto mi riguarda, che possono invogliare all’acquisto a scatola chiusa. Mi è piaciuta tantissimo.
Il libro in sè e per sè ha dei punti buoni e altri meno buoni, anche se con un giudizio in sospeso per il fatto di essere un “libro 1 di 2”.

Tra i punti a favore, uno dei maggiori penso proprio sia lo stile di Falconi. Il libro non risulta mai pesante, non si perde in troppe descrizioni e si fa leggere piacevolmente, in scioltezza. Una lettura piacevole, di quelle che “continuo a leggere un paio di capitoli e poi spengo la luce” e quando chiudi il libro ti accorgi che è l’una e mezza di notte. Un pregio non da poco.
Poi ci sono i personaggi. In partenza abbastanza stereotipati, è vero (la dura ragazza di strada con problemi familiari alle spalle, la ragazzina ricca che pensa solo alla sua passione, il bravo ragazzo responsabile che lavora per aiutare il padre, il ragazzo che fa di tutto per farsi accettare dall’esigente padre cercando di ricalcarne le orme) ma col tempo acquistano spessore, perdendo la stereotipicità che li contraddistingueva e diventando più tridimensionali, più vivi. Forse un po’ più di introspezione non avrebbe guastato, magari allungando la seconda parte del romanzo in cui abbiamo i tre mesi di studio alla Pagoda.
Anche la storia è buona, per quanto in questo primo libro solo la trama di superficie sia ben chiara nel suo svolgimento: i quattro ragazzi ci vengono presentati, si incontrano, vanno ad Eterium, studiano i propri poteri, partecipano alla competizione, tornano a casa. Invece la trama principale dei due libri e le sottotrame collegate a questa rimangono più oscure, con tante allusioni e accenni ma senza alcuna spiegazione: la Profezia, il Conclave, la Congrega, i Pilastri, le guerre…
Il genere poi mi piace. Ragazzi con poteri speciali. Una specie di mutanti fatti libro, e io amo i mutanti. Avevo preso Maximum Ride per questo motivo, rimanendone profondamente deluso. Questa volta mi è andata meglio, fortunatamente.

E ora i lati negativi.
Innanzitutto, lo stile dei primissimi capitoli. Il prologo non mi è piaciuto per niente, nè come tematica nè come realizzazione. E ancora meno mi è piaciuto il primo capitolo, tra altri accenni misteriosi e descrizioni fatte in itere (Naeel entra in una stanza e solo a quel punto ci viene detto che è attorniata da guardie, visto che le fa aspettare fuori… è una piccolezza ma mi ha infastidito come cosa, mi sembrava di andare alla cieca ottenendo poco a poco dettagli dell’ambiente che facessero luce su alcune zone della stanza fino ad avere una visione globale, ma intanto l’azione proseguiva).
Poi l’ambientazione. Synapsis è interessante, così come l’Acropoli, Eterium… peccato però che il tutto sia a mio avviso guastato dai costanti richiami al passato del nostro mondo. Il che mi ha lasciato con il dubbio costante “siamo in una città segreta del nostro mondo? Una megalopoli del futuro? E’ un mondo alternativo in cui esiste questa città da sempre?”, fatto sottolineato dal mio smarrimento quando si citavano abbigliamenti moderni o berline… ho faticato a darle una collocazione geografica e temporale (anche perchè prologo e primo capitolo facevano pensare al fantasy puro, bene o male, e il capitolo di Alyssa invece a una sorta di steam-fantasy). Un po’ più di chiarezza al riguardo avrebbe solo giovato alla storia, a mio avviso.
Una cosa che non mi è piaciuta per niente poi è il comportamento dei tutori. Probabilmente avranno i loro motivi che leggerò nel secondo libro, ma in questo primo libro sembrano un gruppo di bacchettoni con il paraocchi, incapaci di vedere ciò che succede e decisi a fingere che niente di grave sia accaduto. Molto brutto anche l’approccio dei Prodigium agli avvenimenti che li riguardano: in sei mesi non ne hanno fatto parola con un tutore, a parte l’interrogatorio del nano quando stavano per essere cacciati. Perchè? Perchè Dafne non ha parlato con un tutore quando aveva predetto o visto l’omicidio?  Perchè non hanno insistito per spiegazioni dopo il fatto del lago? O dopo la gara? Comprensibile da parte di Alyssa e forse di Kabal, ma dagli altri due no. Questo a mio avviso è l’anello più debole della catena. Per fare un esempio, quando cominciano ad accadere brutte cose Harry Potter prova a parlarne con qualcuno. Sopratutto con Silente, il preside della scuola. Che poi per motivi loro minimizzino tutti e alla fine Harry si trovi in prima linea è un altro discorso, ma almeno ci prova. E i professori hanno buone ragioni per minimizzare. Qui manca sia la ricerca di aiuto che i motivi per minimizzare (almeno per questo primo libro, lo ripeto. Probabilmente tutto sarà spiegato nel seguito, ma al momento ho letto questo e questo recensisco).
Dell’oscurità della trama principale portata avanti a mezze frasi e nomi gettati nella mischia durante congressi segreti ho già parlato prima, quindi non ripeto.

Per il resto ho notato qualche similitudine con Harry Potter (le carrozze volanti penso siano proprio un omaggio), e anche l’autore immagino abbia notato questa cosa visto come puntualizza immediatamente che Eterium non è una scuola, per prendere le distanze da Hogwarts.
Comunque qualcosa (e qualcuno, almeno in questo primo libro) di molto simile c’è, vedremo poi nel seguito se questo personaggio rimarrà così simile alla controparte della Rowling.

Più che altro mi dispiace per il punto del comportamento tra tutori e Prodigi riguardo agli eventi accaduti, che guasta parecchio l’atmosfera del libro. Comunque il libro è piacevole e scorrevolissimo, e l’epilogo ha un interessantissimo colpo di scena.
Inoltre tutti dicono che da Estasia 1 lo stile di Falconi sia sempre stato in crescendo, quindi sono davvero curioso di vedere se ci saranno evoluzioni nel volume conclusivo, magari eliminando qualcuno di quelli che a mio avviso sono stati dei difetti in questo libro.

Dando un’occhiata alla recensione, vedo di essermi soffermato a lungo sui difetti dando magari l’impressione di non aver apprezzato il libro… sbagliato, il libro -lo ripeto- mi è piaciuto. Malgrado i difetti, che comunque sono in gran parte minuzie e magari dovuti al fatto che la storia si snodi su due libri.
Un buonissimo fantasy per young adults.

Voto: 7/10

Annunci

7 novembre 2009 - Posted by | Falconi Francesco | , , , ,

4 commenti »

  1. Ho sempre preferito Estasia a Prodigium, e più o meno i difetti sono gli stessi che ho riscontrato io, rimanendo comunque il fatto che sia un buon libro. Ora sto leggendo il secondo…

    X-Bye

    Commento di imp.bianco | 7 novembre 2009

  2. Io lo comincerò domani sera. O stasera, se mi sparisse la voglia di uscire.

    Commento di tanabrus | 7 novembre 2009

  3. Potrei sapere per favore dove hai trovato il libro???

    Commento di stefano | 11 gennaio 2010

  4. Ho preso sia il primo che il secondo -in anteprima, che ufficialmente esce a breve- ai Comics.
    Ma dovrebbe essere facilmente reperibile, Asengard non è piccola come casa editrice… se lo ordini in libreria ti arriva di sicuro (partendo dal presupposto che, se lo chiedi, vuol dire che in libreria non l’hai trovato).
    Dai siti online poi dovrebbe essere totalmente reperibile.

    Commento di tanabrus | 12 gennaio 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: