La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Heroes die


Autore: Matthew Woodring Stover
Editore: Del Rey
Prezzo: € 6.90
Pagine: 560

Hari Michaelson è un Attore. La sua vita è dedicata all’intrattenimento del suo pubblico, e in questo è tra i migliori al mondo. Presenza costante nella top ten, le sue avventure sono vendute in tutto il mondo, e gente appartenente a ogni casta lo conosce.
Ogni casta, si. Perchè Hari vive in un futuro in cui la società globale è divisa in caste, in cinque caste. I contatti tra caste sono pochi, e le differenze di diritti e doveri tra le caste vengono sottolineati in ogni occasione.
Hari, in quanto Attore, è un Professionale. Non la casta più bassa, ma nemmeno una delle migliori. Sopra di sè ha gli Amministratori, come Kollberg, il suo direttore.
Ancora sopra ci sono i Businessman come il suo Patrono, Vilo.
E poi le grandi famiglie, i leisure. Ricchissimi, potentissimi.
Sotto di lui solo i Lavoratori, la grande massa di gente comune.
Ma di tutto questo, a Hari non importa niente. Ciò che gli importa è che ormai sua moglie Shanna lo ha lasciato, inorridita da come lui e il suo personaggio siano alla fin fine la stessa cosa.
Tutto ciò che Hari vuole, è la possibilità di tornare con lei.

Caine è una persona famosa in tutto il mondo. Ha la fama di una specie di tifone umano, visto che quando compare in un luogo, gli eventi precipitano sempre, il sangue comincia a scorrere. La storia viene scritta.
E’ una delle persone più temute di tutto Overworld. Non è un mago, non è un grande spadaccino. Non ha armi magiche, non ha un esercito. Ma è inarrestabile, riesce sempre a uccidere la sua vittima e si lascia alle spalle una lunga scia di morti.
Ora è tornato ad Ankhana, nel cuore dell’Impero che lui stesso aveva gettato nel caos di una sanguinosa guerra civile quando aveva ucciso il precedente Imperatore reggente.
E’ tornato a riallacciare vecchie amicizie, a stringere nuove alleanze, a combattere vecchi e nuovi nemici.
Perchè in quella città, braccata dai soldati del potentissimo e semidivino Imperatore Ma’elKot, c’è la sua compagna. La maga Pallas Rill, rimasta intrappolata nella città mentre cercava di portare in salvo dei prigionieri innocenti condannati a morte, rimasta invischiata in trame e raggiri di troppe persone.

<<Burn the whole city… that’s pretty extreme for the life of one woman.>>
<<Fuck the city. I’d burn the world to save her
.>>

Caine è Hari Michaelson, il personaggio che Hari interpreta quando compie il viaggio dimensionale e viene cataputato su Overworld. Un congegno nella sua testa permette al pubblico pagante delle caste superiori di seguire le sue avventure in tempo reale, provando le sue sensazione, pensando ciò che lui pensa, vedendo ciò che lui vede. I membri delle caste inferiori vivranno la stessa avventura ma di seconda mano, una volta che tutto sarà finito.
Pallas Rill è il personaggio interpretato da Shanna, ovviamente. Idealista e innocente come sua moglie, troppo idealista forse per i mondi in cui le due donne vivono. E ora, a causa di un incantesimo, il legame con la Terra è stato reciso.

E’ una corsa contro il tempo per portarla in un punto di trasporto prima che l’assenza di legame con la sua Terra la faccia scivolare fuori fase da quel mondo. In quel caso una morte orrenda la attenderebbe, e Caine è pronto a tutto pur di salvarla.

E in mezzo a tutto questo, oltre alla critica sociale che da Overworld viene portata contro la società terrestre, ci sono le persone.
Persone di Overworld viste come personaggi esistenti unicamente per il divertimento dei terrestri.
Persone della Terra viste come Demoni, da quando Ma’elKot li ha scoperti ed ha scoperto che portano distruzione nel suo mondo solo per intrattenimento.
Persone di cui Caine non si era mai interessato, facendosi sempre trasportare dalla sua sete di sangue.
Persone per le quali Pallas Rill era pronta a morire, pur di salvarne qualcuna.

E sopratutto, persone vere.
Caine è un assassino, ma è cattivo? Lo fa per lavoro, non pensa nemmeno… è l’eroe, è il beniamino del pubblico. E’ una calamità per Overworld. E’ pronto a tutto per amore di Shanna.
Ma’elKot sarebbe il cattivo, l’imperatore da uccidere. Pratica sacrifici umani, ha legami con il mondo demoniaco, tortura i prigionieri, vuole uccidere Pallas Rill. Ma ama il suo popolo, soffre per il suo popolo, è pronto a tutto per proteggerlo. E’ praticamente onnipotente, ma quando trova una persona che lo conosceva da prima che diventasse chi è ora, si scioglie. Cerca la sua approvazione, il suo appoggio, il suo aiuto.
Barne è un bastardo, sadico, pervertito. Ama fare del male, anche senza motivo. Ma è mosso in parte anche lui dall’amore, ed è pronto a tutto per difendere l’Impero.
Anche chi aiuterà Hari, alla fin fine non è meglio del suo nemico. Nè peggio.

E tradimenti, doppigiochi, inganni su inganni.
Alla fine Caine arriverà a comprendere il vero senso delle parole di suo padre sullo scoprire il suo vero nemico. Parole che penso avranno un peso importante nel secondo libro della serie.

Un ottimo libro, davvero.
Non solo per il connubio tra fantascienza (distopia, viaggi tra le dimensioni, critica sociale) e fantasy (magia, guerrieri, subumani, armi incantate, divinità), ma anche proprio per questi personaggi così veri, così reali.
Nessuno pensa di essere dalla parte sbagliata, nessuno si reputa “il cattivo”. E nessuno è totalmente cattivo, totalmente buono.
Come ha detto l’autore nell’intervista alla fine del libro, “come pensi venga visto Han Solo dai parenti degli imperiali che ha ucciso?”
E in questo libro si sente tutto il peso di questa ambiguità.

Voto: 9/10

12 settembre 2009 - Posted by | Woodring Stover Matthew | , , , , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: