La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Pausa pranzo e libreria


Sono arrivato, durante questo tirocinio, ad apprezzare il fatto che la Edison sia aperta ad orari impossibili. Come l’ora di pranzo. Quando devo far passare quasi un’ora e mezza, e andare al bar a mangiare porta via poco tempo.
Quindi pasto, libreria, e poi da qualche parte all’ombra a far passare il tempo.

Solo che ultimamente non trovavo quasi niente di mio gradimento, e finivo con il fare incetta di Murakami e Palahniuk. Niente di male, anzi li adoro, solo che vanno presi a piccole dosi.
Un’overdose di Murakami potrebbe causarmi un ulteriore distacco dalla realtà, temo, mentre un’overdose di Palahniuk potrebbe avere ripercussioni tremende su chiunque.

Mi ero quindi deciso a ordinare direttamente dei libri lì. A cose normali avrei preferito farlo in fumetteria, ma loro sono chiusi a quell’ora. Che è quasi l’unica ora cui posso andare.

Insomma, oggi vado, afferro l’ultimo malloppone in economica di Jordan (che tra l’altro ho pagato meno di due euro grazie allo sconto maturato), ammiro con cupidigia i volumi della caduta di Malazar (poi rinsavisco, al momento NON voglio imbarcarmi in un’altra saga enorme!), constato l’assenza dei libri in economica della Hobb e di tutti gli Stroud immaginabili.
Mi dirigo baldanzoso dal commesso per pagare e ordinare.

Già comincia il primo semi-incazzamento, quando il detto commesso vedendo le dimensioni del libro dice “questo ti dura fino a Natale” per poi aggiungere “ma vabbè, se sei un appassionato del genere…” con un tono che non mi è piaciuto.
Ha cercato di recuperare raccontando di quando in gioventù si lesse in due giorni Il signore degli anelli (“lo conosci?” … bimbo, lasciamo perdere…) ma poi… the horror!
Volevo fare qualche ordinazione, come detto. Barbi, Centi, Stroud.
Comincio con Barbi, lui armeggia un poco col pc poi dice “ne abbiamo tre copie”.
Allibisco: e dove, di grazia? Conosco la vostra sezione fantasy come la mia libreria, e non c’è!
E lui: sezione ragazzi.

Ora, il libro in questione è L’acchiapparatti di Tilos. Certo, non l’ho ancora letto ed è possibile che tutto quello che ho letto al riguardo sia immondizia e in realtà sia una storia alla “La guerra degli alati” o “Brian di boscoquieto”. Tutto è possibile.
Ma ho il VAGO sospetto che abbiano preso il libro, visto il titolo e pontificato “Acchiapparatti? Ragazzi-barra-bambini”.
(Tra l’altro: era nascosto e non lo trovavo, mi manda a cercarlo la “responsabile del settore” dicendole “L’acchiapparatti… nel settore BAMBINI”. Senza parole.)

Alla mia lamentela, si è trincerato dietro un anonimo “non so perchè l’abbiano messo lì”. Tanto sentito che quando hanno trovato i libri (sepolti sotto due copie de Il silenzio di Lenth) le hanno lasciate lì. Spostandole sopra altri libri.
Non so se il libro di Luca sia magari adatto anche a quella sezione, di Barbi dubito fortemente.
Ho trovato in quella sezione anche Stroud, l’ultimo libro.

Se penso che invece, quando in fumetteria ordino libri, il titolare mi chiede di che parlino, come sono… e quando gli ho parlato di Pan e di Il nome del vento, ha detto “ne ho sentito parlare, in effetti… sarà meglio ne ordini qualche copia in più”… non c’è paragone come ambiente.
Non fosse per l’orario, in quella libreria crudele che maltratta il fantasy non ci metterei più piede!

Comunque alla fine ho preso La corona di spade, L’acchiapparatti di Tilos e Il silenzio di Lenth.
E mentre i computer fanno test e simulazioni, al lavoro, ho preso a leggermi uno degli e-book scaricati da Suvudu tempo fa.
Blood engine, per la precisione. Domani dovrei finirlo, se non sorgono problemi con gli apparecchi, tra qualche giorno ne parlerò più approfonditamente.

Annunci

1 luglio 2009 - Posted by | Altro | , ,

15 commenti »

  1. Quanto li odio i commessi che fanno i saccenti! Possibile che nel 2009 il fantasy venga ancora considerato un genere per bambini? Possibile che nessuno capisca che esistono dei target in base a cui catalogare i libri? Bah.

    Sinceramente Stroud io lo metterei per adulti, anche se non ho letto il suo ultimo romanzo. Anche Lenth in teoria sarebbe per adulti, ma va bene nello scaffale “ragazzi”, purché non sia in quello per bambini. Ma sai che a una Feltrinelli di Roma l’ho trovato sotto “Romanzi Storici”? Da morire dal ridere XD

    Commento di Luca Centi | 1 luglio 2009

  2. No, per ora non ti hanno ancora messo nello scaffale bambini 😀

    Anche se, assieme a Barbi, sei al confine 😐
    Se a novembre vieni ai comics (e se non vengo precettato al bar per lavorare come un mulo mentre gli altri si godono i comics) ti faccio vedere la libreria incriminata, che tanto è a cinque minuti dallo stand “Games” 😉

    Commento di tanabrus | 1 luglio 2009

  3. Se vengo volentieri! Credo di sì comunque, anche se non c’è nulla di certo =)

    Commento di Luca Centi | 1 luglio 2009

  4. Se pensi che quasi tutti mettono Wunderkind nello scaffale per bambini. 😦
    Comunque le librerie ormai sono l’immagine della mente del “lettore medio” italiano: luoghi desolati e privi di qualunque sensata organizzazione. 😀

    @Luca: l’ultimo di Stroud va bene su qualunque scaffale 😉

    Commento di Valberici | 1 luglio 2009

  5. No, lì anche Wunderkind è in sezione Ragazzi.
    Invece roba seria come i libri di Warhammer sono nella sezione fantasy, ovviamente.

    Se per sbaglio avesser Dimitri, immagino che visto il titolo gli metterebbero Pan nella sezione bambini. Sarebbe divertente vedere le mamme leggerlo ai pargoli 😀

    Commento di tanabrus | 1 luglio 2009

  6. “c’era una volta un satiro incestuoso”
    “mamma, che vuol dire incestuoso?”
    “che amava le ceste con le focacce”
    “io credevo i tortini”

    Già mi immagino la scena! XD

    Commento di Luca Centi | 1 luglio 2009

  7. Allora è una malattia diffusa! Io trovai nel settore bambini ” Mr Punch” di Gaiman.
    Ovviamente è un libro illustrato! Sicuramente i bambini ci andranno matti!

    Commento di Tata | 6 luglio 2009

  8. È la prima volta che visito questo blog e devo dire che non è per niente male, ho già trovato qualcos’altro da leggere per questa estate (come se non avessi già abbastanza libri in lista XD). Ma “Blood engine” è solo in inglese?
    Per quanto riguarda il tema di questo post sono totalmente d’accordo con te, anch’io quando vado nelle varie librerie trovo libri non per bambini/ragazzi in sezioni… insolite. La Feltrinelli è un esempio lampante, lì qualsiasi libro fantasy con un titolo leggermente infantile (non che l’Acchiapparatti sia un titolo infantile) finisce nella sezione bambini/ragazzi… poi c’è l’esempio della Troisi che si trova sia in sezione bambini/ragazzi sia in quella fantasy e questa proprio non l’ho capita.
    Ormai, comunque, non mi stupisco più di nulla, in fondo per moltissimi (e purtroppo ne conosco tanti che la pensano così) sono convinti che il fantasy sia un genere per poveri idioti o bambini. È difficile far cambiare idea a certa gente, ma se l’ho cambiata io…

    Commento di Annaf85 | 6 luglio 2009

  9. Ciao Anna, purtroppo no.
    Pratt per ora non è pubblicato in Italia, ma se ti va bene la lingua inglese su ibs.it tutti e quattro i libri della serie sono disponibili (in inglese, ovviamente) a poco più di sei euro l’uno.
    Che bei prezzi! 😛

    (comunque visto che l’e-book è distribuito direttamente dall’editore di Pratt, direi di sfruttare l’occasione per testare prima dell’acquisto 😉 )

    Commento di tanabrus | 6 luglio 2009

  10. Il mio inglese non è dei migliori, per questo preferisco evitare di leggere in lingua originale se mi è possibile, ma per quella serie vedrò di fare un piccolo sforzo^^

    Commento di Annaf85 | 6 luglio 2009

  11. Beh, io al liceo avevo un approccio con l’inglese del tipo “figurati se IO devo abbassarmi a imparare questa lingua barbara”… poi le prime fan fiction lette in inglese per curiosità (bell’invenzione quell’aggiunta a firefox che avevo trovato, che passando col cursore su una parola inglese faceva comparire la traduzione più probabile della medesima) e in seguito i libri su cui studiare m’hanno fatto fare pratica… alla fine è meno arduo di quanto sembri, e leggicchiare qualcosa in madrelingua ti aiuta anche a migliorare l’inglese 😉

    (cioè, faccio presente che tra gli amici sono noto ancora per l’autogirac [autoreverse, ndT] o un “tank” schiaffato dentro una frase durante un orale [al posto di task]… alla maturità gli altri professori mi suggerivano durante l’interrogazione di inglese 😀 )

    Commento di tanabrus | 6 luglio 2009

  12. Il mio inglese del liceo non era male, soprattutto letteratura, infatti per leggere non è che abbia particolari problemi, solo che è un po’ (tanto) arrugginito… il fatto è che sono pigra per certe cose e non vorrei avere sempre il dizionario sotto mano XD
    Ma penso sia giunta l’ora di dargli una svegliata, visto che la maggior parte dei libri fantasy (e non solo) sono in inglese^^

    Commento di Annaf85 | 7 luglio 2009

  13. Chiedere a te se hai letto il Signore degli Anelli è come chiedere al Papa se ha letto la Bibbia…:D 😀 😀
    Comunque a giorni anche io farò la “lista della spesa” per le ferie (dei 10 libri comprati alla Fiera mi rimangono solo Danza Macabra e il 18mo Vampiro, che terrò per il mare), e al primo posto ci sarà Stroud, poi valuterò anche Lenth (tranquillo sig. Luca Centi, prima o dopo le ferie lo compro; ma la lista degli arretrati è lunga, e al primo posto viene la sf).

    Commento di Rorschach | 7 luglio 2009

  14. Ti va bene che ora vado a rilento, tra corse per il tirocinio e concerti cui lavorare… altrimenti ti saresti già beccato una recensione su un altro libro (probabilmente da prendere, almeno stando ai primi capitoli) 😛

    Commento di tanabrus | 7 luglio 2009

  15. Imbarcati, imbarcati nella caduta di Malazan….

    Erikson scrive matasse che sembrano inestricabili, ma quando infine si riesce a trovare il bandolo, il divertimento e la soddisfazione non mancano di certo!

    Commento di GeneraleMerdez | 9 luglio 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: