La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Anatolia story


Autore: Chie Shinohara
Editore: Star Comics
Numeri: 28

Yuri è una ragazza giapponese dei nostri giorni, che per sua somma sfortuna viene prescelta da antiche divinità Ittite come sacrificio umano che la regina madre Ittita dovrà offrirgli affinchè loro esaudiscano il suo desiderio e suo figlio divenga re.

La magia della regina -che è anche grande sacerdotessa- fa sì che braccia d’acqua rapisicano la ragazza, facendola finire in Anatolia, all’epoca degli Ittiti, dell’antico Egitto… Lì prima deve trovare il modo di salvarsi dalla regina, quindi finisce col diventare concubina di uno dei principi. I due ovviamente si innamorano, pur sapendo che quando gli astri saranno nella posizione favorevole la ragazza andrà rimandata nel suo tempo.

Ora, questa storia ha lati positivi e lati negativi.

I lati positivi sono senza dubbio l’ambientazione -molto curata, ho letto in rete che deve aver studiato parecchio il periodo storico prima si scrivere… e per fortuna, sennò era un’idiota- e i disegni.
Le usanze Ittite nei loro giorni di massimo splendore, l’ascesa dell’Egitto e di un certo giovanotto chiamato Ramses, le guerre con i vicini, i rinomati carri da guerra, gli intrighi di palazzo… molto interessante. E ben rappresentato graficamente.

D’altro canto, però, non mancano certo i lati negativi.
Non voglio soffermarmi su piccolezze come il fatto che una giapponese adolescente dei giorni nostri si sia subito integrata con la vita giornaliera di più di 2000 anni fa, o sul fatto che presumibilmente sarebbe stata la prima giapponese mai vista da quelle parti e quindi avrebbe suscitato scalpore, risaltando enormemente tra tutti gli altri; nè mi voglio soffermare sull’equazione “ittiti=idioti patentati” che pare trasparire dal manga, visto che ogni volta che succede un misterioso omicidio a corte tutti quanti, dai nobili del consiglio ai popolani più umili, credono ciecamente a quello che viene detto.
Passi la prima volta, ma quando hai visto che Yuri (trovata con addosso il re morto, pugnalato, con lei accusata dall’unico altro testimone) alla fine è risultata innocente, e la stessa situazione identica si ripresenta qualche tempo dopo, non ti sorge il dubbio che qualcuno potrebbe volerla incastrare? No, eh?
Non mi soffermerò nemmeno su come il principe si innamori della straniera totalmente idiota per gli standard dell’epoca -visto che non sapeva nulla-, visto che alla fin fine questo era il succo della storia.
Ma che in quel tempo antico venga fuori che il principe è un paladino della democrazia e della monogamia, che si ribella a ogni torto; e che praticamente Ramses pensi lo stesso; e che ogni principe si invaghisca di Yuri; e che Yuri diventi in pratica un generale dell’esercito, cavalchi come un’amazzone, sconfigga esperti soldati in duello… qui si va oltre la sospensione dell’incredulità e si sfocia nella fantascienza.

Una volta che ho cominciato a leggerlo -nel caso ve lo steste chiedendo… si, sto andando in ordine alfabetico su Onemanga, e dopo aver letto il primo numero di una serie decido se continuare o meno la lettura- ho continuato perchè gli inizi sembravano incoraggianti. Poi è degenerato e ho continuato solo per l’ambientazione e perchè odio lasciare le cose in sospeso.
Ma ambientazione e disegni da soli non bastano a salvare l’opera.

Voto: 5/10

Annunci

18 Mag 2009 - Posted by | Anatolia Story, Manga | , , , ,

7 commenti »

  1. Gli unici manga storici degni di nota – per me – sono Vagabond, Cesare e Kenshin Samurai Vagabondo…

    Cestus so che è carino, ma non ho mai avuto modo di leggere nemmeno un capitolo…

    Anatolia Story non mi ha mai attirato invece, proprio per i lati negativi da te elencati! 😀

    Un salutoneeeeeeeeee! ^__^

    Commento di sommobuta | 18 Mag 2009

  2. Vagabond è splendido, gli altri due invece non li ho letti.

    Per Cesare intendi quello su Borgia pubblicato da un annetto o due dalla Star?

    Commento di tanabrus | 19 Mag 2009

  3. Sì esatto…Quello della Soryo…
    Molto bello, veramente accurato e curato nei minimi particolari…

    Pensa che alla fine di ogni volumetto ci sono sempre un paio di pagine di riferimenti bibliografici!

    Davvero un ottimo manga! 🙂

    Commento di sommobuta | 19 Mag 2009

  4. Ps: vedi che su One Manga dovrebbe esserci, ti fai un’idea! 😉

    Commento di sommobuta | 19 Mag 2009

  5. Lo proverò, grazie del consiglio 😀

    Commento di tanabrus | 19 Mag 2009

  6. Tra l’altro, Cesare ha dei disegni assulutamente magnifici. Rimango ipnotizzata dalle tavole. peccato sia in pari col Giappone, ancora…

    questo, invece, sembra un capolavoro: quando scrivi “Ma che in quel tempo antico venga fuori che il principe è un paladino della democrazia e della monogamia, che si ribella a ogni torto; e che praticamente Ramses pensi lo stesso; e che ogni principe si invaghisca di Yuri; e che Yuri diventi in pratica un generale dell’esercito, cavalchi come un’amazzone, sconfigga esperti soldati in duello…” non ti vengono in mente alcuni appassionanti romanzi fantasy dalla profondità di una pozzanghera?

    PS: io agli storici meritevoli aggiungo anche Lady Oascar e Orpheus, comunque.

    Commento di Azusa | 20 Mag 2009

  7. Guarda, messo così mi viene in mente tutta la parte centrale della Spada della Verità 😦

    Commento di tanabrus | 20 Mag 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: