La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Heroes volume IV



Finalmente la terza, lunga stagione di Heroes è finita.
Una stagione tribolata e divisa in due diversi volumi, il terzo e il quarto.

Il terzo volume era stato di livello parecchio basso, e gli ascolti avevano impietosamente sottolineato questo fatto facendo saltare molte teste.
Il quarto invece è stato molto, molto meglio. Quasi al livello della prima stagione -con tematiche tutto sommato simili… sarà un caso?

Era cominciato tutto con Nathan Petrelli che aveva svelato al governo USA l’esistenza delle persone con i poteri, e che aveva ottenuto di costituire una task force per sistemare questo problema.
E ovviamente l’ingenuità del senatore, aiutata anche dal fin troppo efficiente Danko, aveva portato a rapimenti, a omicidi, a un pericolosissimo patto col diavolo.

Ci sono state diverse puntate introspettive, che hanno fatto chiarezza sul passato di Sylar (anche se mi ha lasciato perplesso il fatto che dopo l’incontro col padre questi abbia continuato con le vecchie abitudini) e sul passato dei fondatori della Compagnia, mettendo in campo la terrificante sorella di Angela Petrelli.
E’ stato fatto passare del tempo a Claire con Nathan, finalmente, e alla fine Nathan sembra quasi riuscire a riguadagnare qualche punto come persona, malgrado si sia dimostrato per l’ennesima volta un idiota completo quando si tratta di fare le scelte (raggirato da Linderman, raggirato dal padre, e quando prova a fare qualcosa per conto suo distrugge il lavoro della madre e mette tutti in pericolo…)
E’ stato analizzato meglio il rapporto tra Hiro e Ando, sopratutto ora che Ando ha il potere e Hiro, dalla fine del terzo volume, è un normale umano. Vedere Ando volere adesso fare l’eroe, e Hiro esserne in un certo geloso visto che era sempre stato il suo sogno, quello… fa quasi pensare ad un Hiro meschino. Almeno fino alla fine del volume, quando come sempre il puro Hiro si riscatta totalmente.

Buona anche la trama complessiva del volume, il ritorno all’idea dei campi di concentramento mutan.. per persone dotate di poteri, la clandestinità e la lotta per la sopravvivenza, il prezzo delle scelte sbagliate di Nathan, di Noah, di Danko.
Plausibile anche l’episodio finale, per quanto abbia odiato tremendamente quando, al momento dello scontro, la porta viene chiusa e vediamo solo lampi di luce filtrare dalla fessura!!!! Rimpiango il bel combattimento del primo volume tra Sylar e Peter nel futuro!!!

E il finale, con la scelta di Angela, Noah e Matt… beh, questo è davvero qualcosa di inaspettato. Perchè si, capisco il bisogno di salvare la baracca e tenere buono il presidente, capisco i sentimenti di Angela, capisco tutto. Ma Noah sarebbe dovuto intervenire, proporre che fosse Peter a gestire la cosa e far allontanare Angela.
Perchè è tremendamente ovvio che la cosa non potrà funzionare… e quando tutto si sgretolerà, avranno un lupo vestito da agnello pronto a fare più danni di quanti ne abbia mai fatti finora. E solo loro tre sapranno la verità… pericolosissimo!

Ora aspettiamo il volume 5: Redemption, che si spera si tenga su questi livelli (e vede il ritorno della donna più clonata del mondo! Con il potere evoluto! Sapevo che non poteva essere morta…).

Voto: 7/10

Annunci

7 maggio 2009 - Posted by | Heroes, Serie tv | , , ,

18 commenti »

  1. Sono d’accordo con la recensione e col voto globale a questo volume.
    Alcune puntate sono state davvero molto buone e alcuni spunti sono stati molto interessanti.

    Danko è stato il miglior personaggio introdotto negli ultimi tre volumi e spero di rivederlo nel volume 5.

    Inoltre, – finalmente, direi io – hanno fatto una puntata finale degna. Non eccelsa, ma sicuramente la migliore dei 4 volumi.

    Le premesse per un ottimo volume 5 ci sono tutte…Speriamo!! 😀

    Commento di sommobuta | 7 maggio 2009

  2. Vero, Danko è il miglior “nuovo acquisto” della serie.

    Sopratutto visto che gli altri acquisti sarebbero stati la ragazza elettrica, Adam, babbo Petrelli e Maya…

    Commento di tanabrus | 7 maggio 2009

  3. Io ho abbandonato verso la metà del terzo volume… però adesso che ti leggo mi è venuta la curiosità di continuare e poi… Hiro senza poteri!!! Però…

    Commento di vagabond | 9 maggio 2009

  4. Concordo con i giudizzi espressi dagli altri appassionati di Heroes, anche se tutto sommato non sarei così negativo con il volume tre, sicuramente mooolto sotto-tono rispetto al resto della serie ma alla fin, fine neppure così “intollerabile”!
    Ahahahahaha, bella la “stoccatina” di tanarabus… effettivamente la grande forza, e il grandissimo limite, di heroes è l’aver mutuato il d.n.a. da certe storie, di un certo signor Claremont, in cui i protagonisti erano riuniti in un club “incognita”. Forse è anche per questo che ogni tanto mi viene da pensare: “già visto”; però nel complesso heroes è la dimostrazione che non sempre serve essere necessariamente “originali” per scrivere qualcosa di buono.
    Belle invece le dinamiche comportamentali di Hiro ed Ando (forse i miei due personaggi preferiti. Mi piace molto anche Peter… pur con tutti i suoi difetti. Infondo siamo “colleghi” e non posso non tifare per lui! 🙂 ).
    Secondo voi Pete rimarrà “depotenziato” così a lungo?
    Vi sfido a trovare almeno una delle incongruenze che ho trovato io nella serie!
    Stay heavy, stay right!

    Per chi volesse corrispondere con il sottoscritto:
    spider_man2332@hotmail.com

    Commento di Yuri | 29 maggio 2009

  5. Ciao Yuri 🙂

    Eh, temo che Peter rimarrà “depotenziato”… diciamo che da essere una sorta di Rogue “Claremont III”, capace di usare tutti i poteri mai assorbiti, si ridurrà ad essere una sorta di Mimo, in grado di ricordare solo un numero limitato di poteri.
    L’avevano reso potente, molto potente… e avevano scoperto di non riuscire a controllarlo più, a quel punto.
    Infatti dopo lo scontro con Sylar gli fanno perdere la memoria, per renderlo più malleabile. Poi nella terza stagione lo depotenziano.

    E uguale Hiro… padrone del tempo e dello spazio. Enormemente potente.
    Finchè agiva come uno stupido, andava bene. Quando poi è maturato, era ingovernabile. E l’hanno fatto recedere a uno stato infantile, gli hanno tolto i poteri e alla fine glieli hanno restituiti solo parzialmente.

    Poi oh, spero che mi contraddicano e nel quinto volume Peter e Hiro tornino a pieni poteri. E spero anche che Sylar NON si risvegli (troppo scontato, via). E sopratutto, BASTA veggenti che dipingono il futuro in trance!!!!

    Commento di tanabrus | 29 maggio 2009

  6. Ciao Tanbrus!
    Grazie per aver dedicato una risposta in prima persona al mio commento!
    Colgo l’occasione per fare i complimenti alle tue pagine, decisamente interessanti per le tematiche trattate e su cui, spero, di farmi sentire spesso.
    Allora, allora, che dire? Sul depotenziamento ho una serie di dubbi e ti spiego quali e perché.
    In realtà, tanto Peter quanto Sylar, avevano già di loro un paio di “talloni d’achille” che erano stati accennati nelle passate stagioni e mi riferisco alla prima stagione.
    Pete poteva usare un potere alla volta in quanto, come gli spiega l’uomo invisibile durante il loro training, ogni volta che ne utilizza uno è come se “maneggiasse” una scheda al plutonio. Più poteri, più schede al plutonio, più problemi di gestione. Fammi fare il pignolo per un minuto e cerchiamo di definire cosa fosse “la mimimica empatica di Peter”. Il suo D.N.A. venne definito da Suresh (o me lo sono sognato?) come una “spugna”, quindi suppongo fosse capace di assimilare (non so in quale modo visto che non esisteva necessità di contatto fisico tra lui ed i soggetti i cui poteri copiava) materiale genetico dagli altri “dotati di abilità”, o quanto meno riusciva a “riconfigurarsi” in modo tale da imitare tali poteri. Più poteri cercava di usare contemporaneamente, maggiori dovevano essere il numero di modifiche che contemporaneamente il suo d.n.a. doveva subire ed immagino che, nonostante un accresciuto auto-controllo su questa sua capacità, sarebbe potuta rimanere tranquillamente il suo limite. Su Sylar veniva supposto invece che tutti i cambiamenti che Sylar aveva operato su sé stesso (non è mai chiarito pienamente come operi questi cambiamenti e se riguardino solo certe aree del cervello o anche tutto il d.n.a. del suo corpo) avessero in qualche modo potuto “destabilizzarlo”. Io avrei insistito sul fatto che tali cambiamenti, alla lunga, l’avrebbero anche minato fisicamente. Se proprio il discorso genetico fosse stato troppo complesso da affrontare, per tutte le implicazioni che ne sarebbero segutie, avrei scelto di parlare, per Peter e Sylar, di capacità “fenocopica”, ovvero di manifestare determinate capacità pur non possedendo un corrispettivo carattere genetico.
    Non dimentichiamo, inoltre, che chi scrive i copioni di Heroes è cresciuto a pane e fumetti e che nei fumetti, se c’è una cosa che dura poco, sono i depotenziamenti.
    Ricordi il Superman silver-age? Così potente da essere ridicolo ed ingestibile per gli autori che si avvicendavano sulle sue pagine così pensarono di depotenziarlo ma alla fine, qualcuno non resistette e fu affermato che “la metà dell’infinito e pur sempre l’infinito” e che quindi questo depotenziamento era meno “grave” di quanto sembrasse.
    E l’Hulk di Peter David? Prima declassato nella sua forma grigia (ma diabolicamente intelligente) e poi nella forma intermedia Banner-HulkGrigioPersonalitàdelCollegeRepressa-HulkVerdeSpaccaPerchédaBambinohaAssistitiImpotenteallaMortedellaMamma, che non era forte quanto quella del vecchio gigante di giada, se pur superiore al Golia Grigio.
    Poi tutto è tornato come all’inizio e addirittura, l’Hulk di Planet Hulk era in pratica il più potente che ci fosse mai stato.
    Ce l’hanno nel loro d.n.a. questi autori. Oggi hanno depotenziato Peter ed Hiro, ma domani sono sicuro che troverannoun modo per rimangiarsi tutto, anche se magari poco elegante e pure un po’ ridicolo… comunque potrebbe essere una falsa sicurezza la mia!
    Comunque, credo che più che depotenziamenti (o potenziamenti assurdi), servirebbe raccontare “belle storie”.
    Ricordi Alan Moore cosa riuscì a fare con quelle due fantastiche storie di Superman? Lo stesso Superman super potente che nessuno riusciva più a gestire perché ne lamentava l’eccessiva potenza (io, premetto, non sono un fan dell’uomo d’acciaio). Mi fecero venire i brividi quando le lessi la prima volta.
    Io credo che Peter e Hiro, come Sylar, siano stati resi “sgravati” più o meno sin dall’inizio ma fare marcia indietro mi è sempre sembrata, da appassionato e da scrittore dilettante, una mossa “troppo facile”. Ovviamente sempre mio modestissimo parere!
    Sul finale con Sylar “n-zato” posso solo dire che sono rimasto diviso: ti giuro che avevo capito cosa sarebbe successo nel momento in cui Angela parlava a Clair del suo sogno; posso però fare un’obbiezione da avvocato del “cavolo” alla tua recensione. Ti chiedi perché Noah, che in teoria al contrario di Angela, dovrebbe mantenere un atteggiamento più obbiettivo assecondi un piano che tutto sommato più frutto della necessità, sembra partoritò dal bisogno, comprensibile, di una madre di fare del tutto per “riportare in vita” il figlio appena perso.
    Angela però ci ha fornito una risposta: “quando sogna qualcosa deve comportarsi come nel suo sogno”; non può fare diversamente e poiché presuppongo che Noah conosca bene Angela, sappia di doverla assecondare perchè nella sua visione onirica, Matt Parkman avrebbe fatto quello che abbiamo visto tutti. Altro modesto parere tutto mio ma a me sembra che si possa anche leggere con questa chiave di lettura un accadimento che effettivamente avrebbe ben poco di “logico” (cavoli, dovrebbero andare tutti a scuola dal Dr. S. questi Heroes!).
    Durerà? Non lo so… ma indipendentemente dalla durata (che sembra poco probabile), il titolo Redemption potrebbe proprio riferirsi ad un’eventuale “redenzione” del cattivone della serie.
    Del resto già in “Villains”, vediamo un futuro possibile in cui Syl è tornato ad essere “Gabriel” ed è riuscito in qualche modo a redimersi. Potenzialmente potrebbe accadere.
    Posso però dirti una cosa per certo: questo rendere i cattivi “invulnerabili”, non mi è mai piaciuto; alla fine avrei preferito semplicemente la morte di S., per quanto sicueramente poi sarebbe stata indigesta a molti altri spettatori.
    Adesso invece lo hanno reso, tra rigenerazione (un potere più sgravato e tra l’altro anche meno verosimile degli altri) e capacità mutaforma quasi invulnerabile (non capisco poi perché tutti lo considerino tale… in realtà Sylar, come Clair, una volta noto il loro piccolo segreto, sarebbero facilmente eliminabili e visto che i presupposti li hanno creati proprio gli autori descrivendoci le loro facoltà, non capisco perché questo non sia avvenuto. Almeno una volta per uno sarebbero dovuti morire definitivamente, per rimanere coerenti con quanto ci è stato narrato).
    Comunque, comunque, questa son tutte mie idee, discutibilissime e frutto più che altro della voglia di scambiare qualche virtua chiacchierata con altri appassionati del genere! 🙂
    Vado a cercare qualche altro post da commentare!

    Commento di Yuri | 30 maggio 2009

  7. Idee tue e molto interessanti, aggiungerei 🙂

    Sopratutto quella su Peter… non ci avevo minimamente pensato a livello “genetico”. E guarda, se avessero fatto vedere che aveva dei problemi fisici, magari Suresh lo analizzava e gli spiegava la situazione, e a quel punto lui decideva di usare solo un potere alla volta avrei capito. E apprezzato.
    Così invece mi sembra che gli autori stiano scappando dal troppo potere… male! E sì che anche loro saranno cresciuti a pane e supereroi. Dovrebbero saperla la regola del “supereroi con superproblemi”.
    Sentry è la creatura più potente che esista sulla Terra Marvel, e allora hanno creato Void frutto della sua schizofrenia: se lui usa i suoi poteri rischia di liberare Void dal suo inconscio. E il piatto è servito: personaggio potentissimo, che avrà paura a usare il suo potere.

    Ecco, in questa ottica mi è piaciuto l’ultimissimo Hiro. Che pur avendo solo il potere temporale, ha preso a manifestare problemi fisici per lo stress del suo organismo. E pur sapendolo, sceglie di rischiare grosso per salvare Noah. Un vero eroe, come avrebbe sempre voluto.

    Per la questione “visioni di Angela” invece mi spiace ma non sono d’accordo.
    Perchè può valere per lei, magari, il doversi comportare come ha visto. Ma non può obbligare gli altri a comportarsi in un modo perchè “ha visto nella visione che faranno così”.
    In quel modo non è più una visiona, è una “istruzione su come comportarsi in futuro”.
    Anzi, solitamente le visioni\profezie NON vengono dette proprio perchè la gente magari cercherebbe di impedirle\modificarle, conoscendole. Ma le profezie sono per loro stessa natura certe, e spesso è proprio il conoscere la profezia a scatenarla (magari l’eroe che viene a sapere della profezia, intraprende un viaggio per impedirne la realizzazione e inconsapevolmente mette in moto gli avvenimenti che la realizzeranno… una sorta di Samarcanda in salsa visionario-fantasy 😉 )

    Ah, per Sylar adesso non vale più il pulsante “pausa” dietro la testa: potendo modificare il proprio corpo a piacimento ha nascosto quel punto non si sa dove.
    Comunque di certo non è immortale. Ci sono modi per uccidere Wolverine, di certo funzioneranno anche con lui.
    (Anche se non so quanto sia fattibile il gettarlo nel sole… ma farlo attaccare dall’Haitiano e poi fare a pezzi il suo corpo immagino funzioni bene. O una sana decapitazione, ferma chiunque di solito).

    Commento di tanabrus | 30 maggio 2009

  8. Riciao, dear, prendo una pausa dallo studio che stasera, Sabato (sigh!) mi ha costretto a casa (immagina che allegria e divertimento!) e mi rilasso un po’ rispondendoti.
    Vedo che su Pete ci troviamo perfettamente in sintonia ed in realtà anche su Hiro. Non mi dispiace il limite fisico inserito ma, semplicemente, lo avrei inserito un po’ prima. L’unico mio cruccio è infatti, che tale limite si sia manifestato senza preavviso, dopo che i suoi poteri erano stati “asportati” da Petrelli Sr. e “riaccesi” da Baby Matt Parkman. Suresh fa un’affermazione piuttosto strana: “anche se facciamo cose sovraumane, siamo pur sempre umani. Il tuo corpo sta rigettando il tuo potere come se fosse un virus.”; ma… rimango un po’ di stucco. Non mi sembra che nessuno altro Heroe (ti dispiace se li chiamo così?), abbia sofferto di problemi di rigetto di alcun tipo (perché Hiro e non tutti gli altri?). Inoltre abbiamo visto un Hiro del futuro che non sembrava soffrire di questo tipo di problemi (ma tu mi potresti obbiettare che in futuro Hiro potrebbe trovare una “cura” per questa sua “crisi di rigetto”). Inoltre, più che un virus, io paragonerei questo rigetto come ad una malattia auto-immune (effettivamente il “patogeno” non è esogeno ma endogeno! Si tratta di qualcosa che fa parte dell’organismo).
    Forse, l’idea più corretta è che l’interruzione e la riattivazione del potere di Hiro, abbia scatenato il problema (che potrebbe essere la ragione per cui, tra l’altro, il suo potere non si è riattivato pienamente).
    Altra mia opinione comunque.
    Si, adoro Hiro ma questo già lo sai e credo che comunque sia stato ben caratterizzato e mi piace molto il modo in cui ne sia stata descritta la grande forza morale (insieme a Peter, Hiro è veramente un Heroe nel senso più nobile della parola).
    Beh, Angela era solo una supposizione in realtà. Nulla di più. Capisco che tu possa non essere d’accordo e del resto la mia era solo un’ipotesi come un’altra.
    Potrei solo rilanciare dicendo che magari, in questo caso, Noah temeva di creare qualche paradosso-temporale o alterare il futuro. Chi lo sà. Oppure gli autori non sapevano come giustificare una tale scelta (cosa che mi sembra più che probabile).
    Come uccidere Sylar?
    Allora: Sylar, Clair, Adam Monroe e Peter (quando possedeva la rigenerazione), sono “umani”; pare che il fattore di rigenerazione non abbia cambiato né la loro anatomia, né la loro fisiologia, né di conseguenza l’istologia dei tessuti.
    Clair sott’acqua non riesce a respirare e sente il bisogno d’aria (già avvertito quando la madre la sottopone alla prova del calore, consumando l’ossigeno nello shelter) e questo è perfettamente coerente con il fatto, ad esempio, che possieda ancora un apparato circolatorio con tanto di sangue (l’emoglobina in esso presente è il veicolo con cui viene portato l’ossigeno dalle zone centrali a quelle periferiche).
    Il fatto che abbiano un punto debole endovato in una specifica zona del cervello, mi lascia pensare che ivi si trovi una qualche ghiandola che secerna un ormone capace di attivare il processo di rigenerazione (un po’ come l’ipofisi attiva un “processo a cascata” mediante gli ormoni secreti). Se un corpo estraneo distruggesse questa ghiandola, il potere di rigenerazione dovrebbe andare perso ma allora mi chiedo: perché rimosso il corpo estraneo il potere di rigenerazione torna? A rigor di logica, essendo andata distrutta, la ghiandola (se è una ghiandola) o comunque la parte del cervello che controlla la rigenerazione, non dovrebbe essere in grado di attivare il procedimento (per forza di cose) e il soggetto dovrebbe rimanere morto!
    La seconda domanda è: dove cavolo prendono i quattro sopracitati il materiale per rigenerasi?!
    Quando una persona si ustiona o va in crisi ipovolemica (per ustioni, diarrea severa, vomito, emorragie di vario tipo, etc, etc) gli si infondono una gran quantità di liquidi (soluzioni fisiologiche, glucosate ed elettroliti vari). In alcuni casi si infondono plasma derivati, albumina, sangue e via dicendo senza contare il fatto che è necessario nutrire un paziente ferito (usando qualsiasi mezzo quando non si può nutrire via “os”, come la nutrizione enterale o parenterale)! Cavoli!!! Mica potranno assorbire tutto quello che gli serve dal “niente”! Nella migliore delle ipotesi, se volessimo pensare che assorbano materiale da batteri, virus, protozoi, parassiti e componenti basilari della materia organica presenti nell’ambiente circostante (e ne dovrebbero assorbire tanti), la velocità in cui processano questa materia per renderla utile ai propri scopi supera di gran lunga quella della corsa di Daphne!!! O almeno così sembra a giudicare da come rapidamente siano guariti da ferite atroci in alcune puntate.
    Un modo di ucciderli potrebbe essere quello di “privarli” di costituenti. Mettendoli in una bella camera sterilizzata con i raggi gamma e dando anche a loro una bella “pulitina” per essere sicuri che la flora batterica residente non possa essere riutilizzata.
    Ognuno di noi è costituito da apparati, costituiti da organi, costituiti da tessuti. I tessuti sono diversi tra loro perché le cellule che li costituiscono sono diverse tra loro e questo perché debbono assolvere a diversi compiti. Immagino che, in caso di bisogno, queste cellule siano in grado di comportarsi in due modi: regredire ad uno stadio di toti-potenza moltiplicandosi velocemente e acquisendo incredibili capacità fagocitative e di processazione salvo poi ritornare allo stato iniziale (altrimenti i cari 4 heroes in azione non avrebbero nemmeno un aspetto umano o umanoide).
    Un modo di ucciderli potrebbe essere quello di impedire alle loro cellule di ritrasformarsi una volta entrate nella fase toti-potente o, ancora più sadico, stimolarne la proliferazione incontrollata con risultati che potrebbero essere horrorifici.
    Se poi il problema è il suddetto punto x nella nuca, basta piazzarli un proiettile esplosivo in testa, decapitarli per l’appunto come da te suggerito oppure, bruciarli completamente. Mi chiedo solo perché Clair, pur essendo stata sottoposta ad una massiccia dose di radiazioni sia sopravvissuta. Un avvelenamento radiottivo è qualcosa di terribile a vedersi e gli effetti sono devastanti. Quello a cui è stata sottoposta lei mi sembrava particolarmente terrificante! Dubito che il suo punto x sarebbe potuto rimanere intonso.
    Sylar potrà anche spostare il suo punto x (e magari pure quello g!) ma non di molto. Anche se un mutaforma, non può stravolgere troppo la sua fisio-anatomia (dubito che anche lui possa spostare l’ipotalamo nel calcagno ad esempio). Magari può invertire la posizione degli organi, o spostarli di qualche cm ma non penso sia possibile di più, non conservando una funzionalità soddisfacente.
    Ah! Ecco! Sylar mostra la capacità di volare dopo aver assunto la forma di Nathan (anche se le fattezze erano le sue). Assorbendo d.n.a. con il tocco, è logico pensare che se il d.n.a. assorbito è quello di un heroe, Sylar potrà inglobarne anche i poteri (non mi spiego come invece anche i suoi vestiti in certe scene si trasformino…).
    Mi verrebbero in mente almeno altri quaranta modi per eliminarlo (e mi meraviglio che nessuno ci abbia mai pensato nel serial!) ma vi risparmio la lagna!
    Mhhh… Sentry il più potente? Hai tempi della saga di Paul Jenkins sembrerebbe proprio di si ma attualmente non so che dirti. Con l’Hulk capace di adattarsi ai cambiamenti che abbiamo visto di recente e Thor dotato della forza di Odino…. poi non dobbiamo dimenticare che in giro ci sono la Forza Fenice, Silver Surfer che non è proprio un peso piuma, Galactus! Mhhh… non so dunque se si possa definire l’essere più forte del Marvelverse: uno dei più potenti sicueramente; sempre mia modesta opinione!
    Adesso torno sui libri! Ho gli occhi che mi si stanno chiudendo ma devo resistere almeno un’altra ora!!!
    Notte a tutti e spero che stiate passando un sabato sera più movimentato e divertente del mio! 🙂

    Commento di Yuri | 30 maggio 2009

  9. Oh, come ti capisco Yuri!
    Ieri sono rincasato prestissimo, e stamani a studiare… dai che questo periodo finirà, prima o poi 😉

    Per ora Sentry dovrebbe essere il più forte sulla Terra, anche più di Hulk. Per quanto non li abbiamo mai visti lottare, ma visto che Sentry ha un effetto totalmente calmante su Hulk e la sua forza viene dalla rabbia…

    Comunque, se hai letto gli ultimi numeri di Hulk, c’è un altro re in città adesso. Doc Samson, divenuto l’Hulk rosso.
    Ha umiliato senza problemi Bomba-A, Hulk, She-Hulk, Thor, Iron Man, Abominio. E’ intelligente e crudele. E molto più forte di Hulk.
    Ora dovrebbero aver creato una squadra composta da Bomba-A, Iron Man, Hulk, She-Hulk, la Cosa, la Torcia Umana, Namor e Ares per fermarlo…
    (Storie peraltro che trovo particolarmente brutte, dopo che negli ultimi tempi, da prima di Planet Hulk, la serie mi era piaciuta molto)

    Commento di tanabrus | 31 maggio 2009

  10. Ciao Tanabrus! Nuova pausa prima di riprendere fino alle 2 del mattino! Domani mi devo pure alzare presto per vedere un collega d’università e stampare una tesina che porteremo all’esame.
    Nemmeno mi è concesso di dormire come Dio comanda… sigh.
    Stringo i denti, e tiro dritto approfittando della sosta auto-imposta per riprendere il nostro piacevole scambio di opinioni ed informazioni.

    Si, ricordo anche io che da come nella saga di Jenkins fosse stato impostato il personaggio di Sentry: effettivamente sembrava essere il più potente di tutti;
    certo, uno scontro tra lui e l’Hulk incavolato nero ci sarebbe stato tutto.
    Ripeto, però, che ora c’è anche Thor che è stato notevolmente potenziato. Non scordiamoci della storia narrata da Volstagg, in cui il tonante asceso ormai alla carica di padre degli dei, ha praticamente ricostruito rimettendo insieme pezzo dopo pezzo la Luna. Direi che è una bella dimostrazione di potere.
    Rimane poi la questione Fenice. Non scordiamoci che ai tempi d’oro distrusse un sistema solare!
    Se non sbaglio, poi, c’è un altro personaggio che non sembra meno potente di Sentry, mi riferisco a quello apparso nella storia dei Nuovi Vendicatori postuma al “Casato di M”, in cui le “energie” mutanti estirpate dai rispettivi proprietari dopo “decimation”, davano vita ad un essere che praticamente teneva testa a Sentry e faceva secco Alpha Flight al gran completo in pochi secondi.
    Direi anche che Quasar, con lo Starbrand in suo possesso, sarebbe stato ai livelli del dorato.
    C’è poi un dubbio atroce. Nella miniserie Marvelzombie (il cui volume uno mi era davvero molto piaciuto), scopriamo che Colonnello America e soci, sono stati zombizzati da un Sentry contaminato. Di lui non troviamo traccia successivamente. Che sia stato abbattuto durante la lotta tra i Marvelzombie e gli eroi sopravvissuti (per poco)?
    O sono stati gli altri compagni di vivente morte ad eliminarlo per qualche motivo?

    Si, ho letto di Hulk R ma non sapevo che dietro la pelle rossa si celasse il Dr.Simpson. Pardòn! Samson!
    Su un forum avevo letto che si ipotizzava fosse il Dr.Strange che sempre in una storia dei Nuovi Vendicatori, nell’utilizzare un antico incanto pareva sul punto di trasformarsi in una mostruosa creatura rossa.
    Come si è ridotto così il vecchio Leonard?
    Chi è Bomba A? Sempre su i forum si ipotizzava fosse Rick Johnes (l’uomo più versatile del Marvelverse).
    Vedo che abbiamo gusti simili. Ho seguito Hulk pre-planet Hulk dopo un periodo che non lo seguivo più (rimango un affezionato cronico del periodo David) e sono rimasto veramente deluso dalle scelte successive.

    Sinceramente sono un po’ deluso dalla Marvel in generale.
    Mi dispiace ma questo ridicolo susseguirsi di saghe e mega eventi, mi ha stuccato e non poco.
    C’erano delle buone idee sparse in giro ma nulla che si sia concretizzato, tutto sacrificato sull’altare dello spettacolo.
    Continuo a comprare, anche se me ne pento amaramente.
    L’Uomo Ragno, il personaggio da me più amato, mi ha davvero disgustato con le ultime scelte narrative.
    Non so se a te piaccia brand new day, io lo trovo patetico. Opinione forte, lo so e forse poco rispettosa di chi invece apprezza tale scelta ma per me è così.
    Riesco a leggere con piacere solo Thor ultimamente.
    L’ULTIMATEverse invece si è rivelata una delusione.
    La saga Ultimates di madureria, strombazzata a destra e manca, non è minimamente all’altezza della precedente anzi.
    Ultimate Spiderman ha il problema di essere “forzatamente” troppo teen-orientated. Ultimate F.F. è semplicemente grottesco e Ultimate X-Men mi ha smesso di interessare da poco dopo l’esordio (circa 15 numeri).

    Perché non pensano a scrivere belle storie, invece che tentare a tutti i costi di stupire?
    Tu che ne dici?
    Vado a cercare anche qualche altro post dove disturbare prima di tornare sui libri!!! 🙂

    Commento di Yuri | 31 maggio 2009

  11. Eh, la Marvel ultimamente sta deludendo anche me… ormai compro solo le testate mutanti (escluso Wolverine, che ormai da tempo puzza di morto), Thor (per Thor), DevilHulk (ma ora sta traballando, vista la nuova serie di Hulk). E le testate Ultimate (non per altro, ma tanto ormai buona parte dovrebbero chiudere… ormai sono arrivato qui, finsico la serie). Il Ragno mai piaciuto troppo.

    A me non è che dispiacciano le saghe e i grandi eventi… ma quando meritano.
    Civil War non mi è dispiaciuta affatto, anche perchè ha portato dei veri cambiamenti nel mondo Marvel.
    HoM l’avrei bruciata, invece, e pure DIVISI non mi è piaciuta granchè. Oppure 198, che è una saga inutile.
    (di Brand New Day ho letto dei commenti online, se fossi un fan del Ragno mi avrebbe fatto enormemente schifo!)

    Ah, Bomba-A confermo che è Jones.

    Commento di tanabrus | 1 giugno 2009

  12. Su Ultimate, so che dovrà avvenire un mega-sconvolgimento nell’Ultimate verse, anche se dubito fortemente che riavremo un universo interessante come quello degli esordi.
    Le idee di renderlo “uno dei tanti” universi alternativi, di per sé, lo ha inquadrato in una logica molto “marvelmainstream” e non è un caso che le storie ormai siano del tutto simili, al punto che quasi mi vien voglia di chiedermi che senso ha comprarne numeri, a quelle dell’Universo “ufficiale”.
    No. Decisamente Ultimateverse doveva rimanere un mondo a sé stante, senza tirare in mezzo realtà parallele, viaggi nel tempo, mega civiltà aliene super-potente e altre amenità del genere.
    Si sono bruciati la saga di Ga-La-Ktus in dieci, sfigatissime mosse, quando poteva essere davvero un evento eccezionale. Tutto sviluppato troppo in fretta. Peccato.
    Le saghe dei Chitauri e dei liberatori, invece, mi avevano davvero entusiasmato, così come Gufalco apparso su Ultimate Adventures. Speravo che Ultimate Spiderman sarebbe migliorato con il tempo ma adesso comincio a trovare snervante il suo “infantilismo” forzato.

    Civil War era una di quelle “idee sparse” che mi erano piaciute. In realtà avevo anche apprezzato molto il nuovo team di Vendicatori. C’era di tutto: freschezza, ironia, sotto-trame interessanti, personalità e un nuovo volto per gli eroi più potenti della Terra (e al tempo stesso, un omaggio alle vecchie storie. Per certi aspetti, se ci pensi, questo team faceva un po’ il verso a quello “sfigato” composto da Cap, Occhio di falco, Scarlet e Quicksilver).
    Civil War poteva essere davvero migliore e rimanermi nel cuore ma anche lì, tutto troppo in fretta e veloce. Gli accadimenti che avrebbero portato alla Guerra Civile, si sono succeduti troppo rapidamene.
    Non so, tu dici che sia tutto definitivo? Non dimentichiamoci che mamma Marvel è abituata a rimangiarsi di tutto e di più: anche l’inverosimile!
    🙂
    Della Distinta Concorrenza che mi dici?

    Commento di Yuri | 1 giugno 2009

  13. La DC non la seguo. A differenza della Marvel, in Italia non ha avuto una distribuzione tale da farmi venire voglia di cominciarla. Il nuovo lettore non lo convinci certo con i TP 😦

    Definitivo? Ovviamente no, ci mancherebbe. Nemmeno le morti sono definitive, figuriamoci una legge xD
    Ma ha portato cambiamenti importanti per 4 anni, ha modificato completamente le storie delle testate “Heroes” per questo quadriennio.

    Commento di tanabrus | 2 giugno 2009

  14. ciao carissimo, rieccomi nuovamente su queste pagine, scrivendo mentre mi trovo al lavoro e mi godo una pausa. se non vedi maiuscole, non è un effetto di un improvviso attacco di ignoranza ma semplicemente colpa di questa maledetta tastiera che risale al quindici/diciotto circa.
    l’esame, tanto per la cronoca, non è andato bene e dovrò ridarlo a luglio, cosa che mi fa non poca rabbia visto che lo avrei superato se fosse stato svolto in data 23 luglio come stabilito, e non anticipato all’ultimo minuto.
    grrr…
    comunque, tornando a noi, la politica della play prima e della planeta poi, ha del demenziale. sono convinto anche io che l’idea di presentare le storie dc sotto forma di tp non solo non sia vincente ma decisamente votata al suicidio.
    me ne dispiaccio perché, prima di tutta la stupidata di crisi infinitia e finale, usciva del materiale davvero interessante.

    si, indubbiamente dei cambiamenti li ha portati ma mi chiedo, appunto, quanto dureranno. non so, i cambiamenti labili o momentanei, mi hanno un po’ stancato. avrei preferito un cambiamento definitivo e non momentaneo.
    ti faccio una domanda che non centra niente: conosci dei giovani scrittori che eventualmente avrebbero voglia di collaborare con una fan-fiction?

    hai visto dead set? se si, che ne pensi? o perché non apri un post dedicato a questa serie.

    vado a vedere un po’ qua e un po’ la se ci sono altri post da commentare o altre risposte a cui ribattere.

    ciao caro.

    Commento di yuri | 6 giugno 2009

  15. dead set? francamente non ho idea di cosa sia, darò un’occhiata tanto per sapere di cosa si tratti 😀

    Scrittori di fanfiction… un tempo ero in un gruppo di “scrittori” di fanfiction Marvel, nato sull’allora vivo forum della Panini.
    Poi il progetto è morto, e recentemente ci si era ritrovati per provare a fare un gruppo di blog novel… storie “a brevi puntate”, della lunghezza di un post di blog.
    Se ti interessa, sono i link sotto il titolo “New Wave Novellers”. Io ormai ne sono fuori, ma gli altri dovrebbero continuare… ormai dovrebbe anche esserci un sito, se vai sul blog di Midda probabilmente trovi più notizie in merito 🙂

    In bocca al lupo per l’esame, entro metà luglio anche io dovrò darne uno. L’ultimo. Ho tre tentativi, speriamo in bene 😛

    Commento di tanabrus | 6 giugno 2009

  16. Io scrivo sul sito Marvelit, su spazio messo a disposizione di comicus, e su DCItalia, un tempo anch’esso su comicus ora parte di DCWorld.
    Mhhh… andrò a dare un’occhiata! Anche se adesso che posso connettermi solo dal lavoro non potrò.
    Per ora, tra l’altro, mi sto concentrando sul mio sito e quando sarà on-line, spero verrai a visitarlo!
    Deadset è un horror-fiction ambientanto in Gran Bretagna, durante le fasi finali dell’ennesima edizione del Big Brother. Vedilo, vedilo. Davvero carino.
    Lost? Non ci sono post dedicati a Lost qui?
    Vado a buttare un occhio su quello degli X-Men per ora!
    Un saluto

    Commento di Yuri | 11 giugno 2009

  17. Ah, Deadset è quello? Allora ne avevo sentito parlare, e ricordo che avevo anche pensato “promette bene!” 😀

    MarvelIt e DCItalia le ricordo dai tempi di ComicUS, noi invece eravamo “indipendenti” su VirtualMarvel (malgrado diversi tentativi di farci annettere al sito Panini… niente da fare purtroppo).
    Tra l’altro su una serie di MarvelIt, ricordo che mi segnalarono la comparsa in una storia Vendicativa di un certo Lord Tanabrus (che all’epoca era il mio nick sul Panini 😛 )

    Con Lost sono fermo alla prima stagione… perchè la seconda non l’avevo seguita da subito in diretta, e lost va guardato magna cum attenzione, quindi avevo aspettato di procurarmela da internet. Poi però il tempo aveva cominciato a sparire, gli episodi di lost ad aumentare di numero, e l’ho accantonata in attesa di avere il tempo per poterla guardare 😦

    Commento di tanabrus | 11 giugno 2009

  18. A questo punto, Tanabrus, aspetta l’anno prossimo che Lost finisca…Così ti risparmi tutto in una volta 6 anni di patimenti “inutili”!! XD

    Commento di sommobuta | 12 giugno 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: