La torre di Tanabrus

Did you miss me?

7 seeds


Autore: Yumi Tamura
Editore:
Numeri: 14 (40 capitoli), in corso

In questi giorni, in attesa che torni il tutor per poter partire con il lavoro vero e proprio, ho parecchio tempo libero mentre fingo di ricercare nuove informazioni in ditta.
Mi salva dal tedio un sito di scan di manga in inglese, onemanga.
Ci ho letto diversi manga che poco a poco recensirò -forse- qui (visto che certo non posso mettermi a leggere libri sul posto “di lavoro”, purtroppo… per quello c’è solo la sera, a casa).

Ieri ho finito di leggere 7 seeds, un manga che francamente mi è piaciuto moltissimo e che senza dubbio comprerò quando sarà pubblicato in Italia.
Non è ancora finito, è tuttora pubblicato e per questo penso che andranno cauti prima di cominciare un’eventuale pubblicazione nostrana. Inoltre il genere non è certo “alla Naruto”, quindi non dovrebbe godere del favore del grande pubblico.

Ma per me merita. Enormemente.

Di cosa parla questo manga? E’ abbastanza complicato spiegarlo senza dire troppo, senza togliere la sorpresa durante la lettura… proverò a tenermi sul vago.
I primi capitoli sembrano quasi horror: ragazzi sconosciuti che si ritrovano, senza sapere come, in mezzo al mare di notte, costretti a riunirsi su un gommone per non morire in mare. Non sanno dove si trovano, non sanno come sono arrivati lì, non sanno chi siano gli altri.
Poi l’horror cede il passo ad atmosfere alla Lost: l’approdo su una misteriosa isola totalmente disabitata, la scoperta delle strane e pericolose forme di vita lì presenti… fino alla riunione con altre persone, e la shockante verità riguardante il progetto 7 seeds.

7 seeds è un progetto governativo giapponese mirato alla sopravvivenza dell’umanità nel caso un meteorite si fosse scontrato con la Terra. Un evento apocalittico che sembrava altamente probabile, per quanto gli scienziati non fossero in grado di stabilire con precisione la data dell’impatto.
Per dare la possibilità all’umanità di non estinguersi, il Giappone -come del resto probabilmente molte altre nazioni- ha messo a punto un proprio progetto.
Questo progetto consiste nel formare cinque squadre di sette elementi -i futuri semi dell’umanità- più una guida per ogni squadra. I sette membri di ogni squadra sono ragazzi, inconsapevoli di tutto ciò, “venduti” al governo dalle famiglie e ibernati. Ragazzi comunque non scelti a caso, ma selezionati tra individui particolarmente dotati in qualche campo, dalla salute perfetta, senza problemi di salute nel passato della loro famiglia, di bell’aspetto. La guida è un volontario consapevole della situazione, il cui compito sarà quello di proteggerli e informarli.
Le squadre sono state chiamate con i nomi delle stagioni -e i membri di ogni squadra hanno nomi che hanno a che fare con quella stagione. Primavera, Estate, Autunno, Inverno.
Solo per l’Estate ci sono due squadre, un team B formato da individui “problematici”. Gente che aveva avuto a che fare con la giustizia, o che era sempre stato fuori posto nella società. Una diversificazione per garantire più probabilità di salvezza, qualora magari i cittadini modello fossero risultati incapaci di sopravvivere.

Ma sarà vero?
Il mondo sarà davvero finito, o i ragazzi sono all’interno di una specie di enorme laboratorio, inconsapevoli cavie in un progetto governativo per vedere come sopravviverebbe l’umanità?
Se è tutta una finzione, riusciranno a uscirne o non gli sarà consentito?
E se è vero, come sopravvivere sapendo di aver perso tutto e tutti?

Lentamente, quando la verità viene fuori con forza, non può non venire in mente Il signore delle mosche. Una quarantina di persone, dei depositi in cui dovrebbe essere immagazzinato mteriale necessario per la sopravvivenza… come si organizzeranno, come cercheranno di sopravvivere in quella situazione?

Per diverso tempo avevo avvertito una stonatura nella trama, una grandissima incongruenza che mi faceva avere un giudizio non molto buono dell’intero manga, per quanto fosse scritto benissimo e la mangaka riuscisse a trasmettere alla perfezione le atmosfere inquietanti della storia.
Poi ho letto l’ultimo volume uscito, ambientato nel passato, e ogni dubbio è sparito. Resta solo l’apprezzamento per questo manga appassionante, l’attesa per il prossimo volume e la speranza di vederlo tradotto in italiano un giorno.

Se non vi spaventa il leggere scansioni di manga al computer, dategli una possibilità perchè la merita!

Voto: 8/10

Annunci

1 maggio 2009 - Posted by | 7 Seeds, Manga | , ,

3 commenti »

  1. One Manga è fonte inesauribile di manga e scan praticamente illimitate… XD

    Questi 7 seed pare veramente caruccio…Ci darò un’occhiata sulla fiducia (poi tanto la lettura è pure aggratis!!)!!

    Ps: dici che lo pubblicheranno prima o poi?

    Commento di sommobuta | 3 maggio 2009

  2. Penso di si, ma prima aspetteranno che finisca.

    Sono abbastanza ottimista al riguardo, in Giappone va bene e visto che la Star aveva pubblicato Vita da cavie, penso potrebbe pubblicare anche questo.

    Poi bisognerà vedere chi ha i diritti, certo, ma essendo il prodotto molto buono penso basterebbe un minimo di coraggio editoriale. Che i Naruto e i Bleach e gli One Piece sono fonte certa di soldi, ma gli appassionati li nutri a roba di nicchia 😉

    Commento di tanabrus | 3 maggio 2009

  3. Ispira, ispira…
    Purtroppo leggere fumetti in inglese non fa per me (i libri sono un conto, ma per me i fumetti sono evasione pura).
    Certo che Lost oramai e’ diventato un punto fermo per un certo tipo di narrativa.
    Uhmm, mi sa che devo vederlo…

    Commento di Rorschach | 5 maggio 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: