La torre di Tanabrus

Did you miss me?

How I Met Your Mother


Ero indeciso se scrivere una brevissima guida all’utilizzo dei torrent -inutile per quasi tutti, immagino, ma ricordo i timori che ne avevo prima di cominciare a usare il torrente- o se parlare di Dexter.

Invece questa mattina la lettura del blog di Fed mi ha fatto ricordare di uno dei due telefilm dei quali da parecchio tempo volevo parlare ma di cui poi non ho mai parlato: How I met your mother (l’altro telefilm, che mi tengo per il futuro, è The Big Bang Thory).

Allora, trattasi di una sit-com che ricorda, per le dinamiche, la leggendaria Friends e le è infatti stata spesso accostata.
Cinque ragazzi, cinque amici che affrontano la sfida della vita a New York.
L’incipit della storia è nel futuro. Nell’anno 2030.
Due ragazzi sono costretti dal padre, voce fuori campo, a sedere sul divano per ascoltare la storia di come lui e la loro madre si siano conosciuti.
La storia sarà moooolto lunga…

Il protagonista è Ted Mosby, architetto.
Sogna il grande amore con il quale sposarsi e avere dei figli -oltre a una lista ben nutrita di altre qualità che tale donna dovrà avere, compresi i gusti in fatto di film- ed è questo il motore dell’intera serie, la sua ricerca-attesa della sua futura moglie.

Barney però è il personaggio che colpisce maggiormente. L’anima di gran parte delle gag comiche, quello che resta impresso agli spettatori.
E’ un personaggio tutto sommato enigmatico: degli altri sappiamo bene o male tutto riguardo al loro presente, di lui sappiamo invece ben poco. Sappiamo dove lavora, e sappiamo che è una persona influente. Sappiamo un poco della sua famiglia, e conosciamo un paio di episodi del suo passato.
Ma quando si entra nel dettaglio, la risposta a ogni domanda relativa al suo lavoro è una sola: Please…
La sua filosofia di vita è fondata sulla lotta contro il matrimonio e il prodigiarsi nel rimorchiare per una notte. Le sue idee assurde vanno quasi sempre a buon fine, grazie alla sua faccia tosta e alla sua personalità travolgente.
Si è prefisso come obbiettivo quello di rendere come sè Ted, malgrado la sua malsana idea riguardo allo sposarsi. E lo ha eletto, suo malgrado, sua spalla nelle uscite serali.
Si attiene a una sorta di codice morale che vuol far risalire all’alba dell’America, il Bro Code (pubblicato realmente), che regolamente il comportamento che dei “fratelli” devono tenere tra di loro. Cosa è consentito fare e cosa no, nelle situazioni più assurde possibili.

Marshall è il compagno di stanza di Ted fin dai tempi del college. E’ la stabilità fatta persona, almeno per la maggior parte del tempo. Avvocato, si è fidanzato con Lily al tempo del college e i due sono sempre rimasti insieme.

Lily è una maestra di asilo con la passione della pittura.
E a volte proprio nell’asilo vengono ambientate alcune scene, con i bambini intenti a fronteggiare Ted, Marshall o Barney.

Robin è l’ultima a unirsi al gruppo, proprio all’inizio della serrie.
E’ una giornalista televisiva, rifiuta l’idea del matrimonio o dell’avere figli, pensa totalmente alla carriera. L’esatto opposto del romantico Ted, e infatti i due finiranno nelle rispettive braccia…
E’ canadese, il che implicherà una sfilza infinita di battute riguardo il Canada. Come se da noi ci fosse una sit-com italiana con una giornalista francese. O pisana.

Per ora sono state trasmesse tre stagioni,  e al momento stanno trasmettendo la quarta anche se a rilento (entrambe le attrici, infatti, sono al momento incinte e gli autori hanno scelto di centellinare le trasmissioni).

E’ una serie bellissima, la risata è assicurata!
Consiglio ovviamente di guardarla in americano, eventualmente con i sottotitoli, per evitare brutte sorprese con le traduzioni nostrane (dopo aver letto un articolo sulla traduzione del primo episodio di Big Bang Theory mi rifiuto di guardare le serie in tv). Già il titolo dato alla serie in Italia (E alla fine arriva mamma) non mi piace affatto, e le voci non sono comparabili con quelle degli attori originali.

Voto: 4.5/5

Annunci

23 febbraio 2009 - Posted by | How I met your mother, Serie tv | , , , , , , , ,

7 commenti »

  1. Mi ha sempre incuriosito, anche perché c’è la ex-Willow di Buffy. Me ne hanno parlato tutti benissimo, ma non sono mai riuscito a vederla (senza contare che mi sono rifiutato di vedere la versione italiana… già la traduzione del titolo non promette bene!). Chissà, forse un giorno riuscirò a recuperarla e riscoprirla, un po’ come è accaduto con Will & Grace, che è diventata la mia sitcom preferita.

    Commento di LucaCP | 23 febbraio 2009

  2. Ti capisco, purtroppo è già abbastanza avanzata come serie… io ho cominciato a guardarla agli inizi della quarta stagione, ho passato un paio di mesi a scaricare e guardare le puntate vecchie.
    E si, anche io ho deciso di guardarla quando ho visto che c’erano “Willow” e “Dr. Horrible” 😀

    Commento di tanabrus | 23 febbraio 2009

  3. C’è Willow, la guardo!!
    E’ uno di quei telefilm che per un motivo o per l’altro mi è sempre sfuggito… ho proprio bisogno di farmi due risate, lo recupero il prima possibile!!

    Commento di vagabond | 23 febbraio 2009

  4. Vogliamo anche la guida al torrent passo passo!!! XD

    Commento di Aò! | 26 febbraio 2009

  5. L’ho preparato quel post, nei prossimi giorni lo pubblicherò 🙂

    Commento di tanabrus | 27 febbraio 2009

  6. Grande! E’ la buona volta (spero) che imparo ad utilizzare il torrent! 😀

    Commento di Aò! | 27 febbraio 2009

  7. Lo dovrei mettere domenica, salvo imprevisti 😉

    Commento di tanabrus | 27 febbraio 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: