La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Libri TEA in sconto

Dal 15 gennaio al 15 febbraio la TEA ripropone l’offerta di quest’estate.
Tutti i libri TEA in catalogo con prezzo inferiore ai 10 € saranno venduti al prezzo di € 5,90.
Per usufruire dell’offerta si deve acquistare online o nelle librerie che aderiscono all’iniziativa.

La lista delle librerie è disponibile sul sito dell’editore, nella sezione relativa all’offerta.
http://www.tealibri.it/notizia-librerie-2.asp

Inoltre se qualcuno ne avesse bisogno, ho un buono sconto per ibs da 5 euro (per una spesa di almeno 49 euro).
Scade il 28 febbraio, e visto che ho appena fatto un ordinone non lo utilizzerò per sicuro. Quindi se qualcuno vuole usufruirne non ha che da chiedere.

16 gennaio 2009 Posted by | Offerte speciali | , | 3 commenti

La spada della verità – libro settimo

Autore: Terry Goodkind
Editore: Fanucci
Pagine: 520
Prezzo: € 14,90

Questo volume è totalmente inutile. Voglio dire, i due-tre precedenti erano anche loro inutili, ma era un’inutilità diversa.
Erano inutili perchè parlavano di storie “piccole”, facilmente condensabili e che sarebbe stato possibile riunire in un unico libro.
I Rintocchi, il viaggio a sud… tutto condensabile insieme al Tempio dei venti. Comunque c’erano delle storie.
C’erano Richard e Kahlan in lotta contro i Rintocchi per salvare la magia delle Terre Centrali; c’era Richard rapito e che riesce a conquistare la futura capitale dell’Ordine portando dalla sua parte una delle sue più pericolose nemiche.

Ora però si esagera. L’unico senso di questo settimo libro è quello di portare in scena una nuova categoria di persone -i buchi nel mondo, gente totalmente priva del Dono e che funge in qualche modo da bilanciamento nei confronti dei Lord Rahl- e introdurre Jennsen, sorellastra di Richard.
Per introdurre buchi e sorella, si sprecano più di 500 pagine imbastendo una storia assurda riguardo alla quale la verità era ovvia fin dalle prime pagine. E l’insistere tutto il libro sulla visione distorta che Jennsen e Oba (un fratellastro che si è concesso al Guardiano, tanto per cambiare) hanno di Richard alla lunga stufa. Ampiamente.

E se alla fine viene fornita una mezza spiegazione su come una ragazza qualunque abbia gabbato le guardie reali del D’Hara, la cosa comunque non mi convince per niente. Così come non convince Jagang che insegue delle illusioni per chissà quanto tempo… passabile che ci caschi all’inizio, ma poi doveva capire che c’era qualcosa di strano. Non è uno scemo, anche se qui viene fatto passare per tale.

Tralasciamo poi la patetica figura di Oba, che è quanto di più ridicolo si sia visto finora. Anche più della compaesana di Richard che cerca di sposarselo nel volume del Tempio dei Venti.

Direi senza timore di smentita che questo è il punto più basso della saga, finora. Gli altri due che ho li lascerei a prender polvere volentieri, non fosse che al momento non ho altri libri nuovi sottomano.

Voto: 0/5

16 gennaio 2009 Posted by | Goodkind Terry | , , , , , , | 4 commenti