La torre di Tanabrus

I guardiani del crepuscolo


Autore: Sergej Luk’janenko
Editore: Mondadori
Prezzo: € 9.50
Pagine: 408

Volume finale della trilogia dei guardiani -escludendo volutamente il quarto volume, Gli ultimi guardiani, che a quanto pare è stata una mera mossa commerciale ordinata dall’editore-, una saga che ho apprezzato moltissimo.
Non ne avevo mai scritto niente solo perchè il secondo libro l’avevo letto un paio di mesi prima di aprire questo blog, ma all’epoca ne avevo comunque parlato su Anobii e su altri blog che frequentavo.
Piccolo riassunto per chi non avesse letto niente della saga.
La saga si compone di tre libri (I guardiani della notte, I guardiani del giorno, I guardiani del crepuscolo) più un quarto ilbro. E’ stato fatto anni fa anche un film, che riprende qualcosa dai primi due libri e che è abbastanza ridicolo. In effetti è stato il film a farmi avvicinare con molta cautela e grande ritardo a questo autore.
I libri sono ambientati in Russia al giorno d’oggi. Il protagonista è Anton, un Altro. Gli Altri sono persone in grado di usare poteri magici: sono maghi, stregoni, mutantropi, vampiri. La capacità di usare questi poteri (che tra l’altro gli conferiscono longevità e forza superiore agli umani) viene loro dal Crepuscolo, una sorta di altra dimensione… no, non è corretto chiamarla dimensione. Diciamo che si tratta di un altro aspetto della realtà, un altro livello di comprensione cui possono accedere solo determinati individui. Entrando nel crepuscolo riescono a ottenere questi poteri, ma inconsciamente compiono anche una scelta: a seconda di come è il loro cuore, il loro animo… a seconda dei sentimenti con i quali entrano nel crepuscolo per la prima volta, possono diventare Altri delle Tenebre o della Luce.
Maghi della luce, Mutantropi. O Maghi delle tenebre, stregoni, licantropi, vampiri.
L’unica differenza è data dai poteri specifici delle varie forme di magia, e dallo stile di vita che verrà perseguito.
I due schieramenti sono in tregua da tantissimo tempo, una tregua controllata da una terza forza: l’inquisizione, che agisce da ago della bilancia e comprende tra le sue fila Altri di entrambe le fazioni.
Le due fazioni hanno ognuna il proprio corpo di polizia: i Guardiani.
Le forze della Luce hanno la Guardia della notte, formata da Altri che controllano che gli Altri delle tenebre non abusino dei loro poteri per fare del male alle persone o sopratutto favorire la causa delle Tenebre; le forze delle Tenebre hanno la Guardia del giorno, che controlla che gli Altri della luce non abusino dei loro poteri e non tentino di favorire la Luce tramite i loro poteri.
Infatti tutto è molto burocratizzato, al fine di mantenere questo precario equilibrio: che magie possono essere fatte da ogni Altro, di che livello e in che quantità; quando un vampiro può cacciare per sfamarsi; addirittura tutti sono schedati e registrati.
Anton è un Guardiano della Notte, un mago della luce che ha raggiunto il suo pieno potenziale al secondo livello (sopra di lui ci sono i maghi di primo livello e i Grandi Maghi, quelli fuori categoria). E’ diventato uno dei più fidati collaboratori del Capo delle Guardie della Luce moscovite, è sposato con la Grande Maga Svetlana e i due hanno una bambina nel cui destino potrebbe esserci il divenire una nuova Messia.
Col tempo e con le varie missioni eseguite, Anton è divenuto sempre più cinico riguardo al proprio lavoro come Guardiano e alle differenze della sua Guardia con quella del giorno. Cinismo ampiamente condiviso dalla moglie, peraltro.
Fine piccolo riassunto.
Mentre il primo libro si focalizzava sulla Luce e il secondo sulle Tenebre e sull’Inquisizione, qui la veduta si allarga e i protagonisti diventano gli Altri nel loro insieme.
Come sempre ci sono tre storie, collegate tra loro a formare un’unica storia.
Nella prima, le Guardie e l’Inquisizione si uniscono per trovare una spia: un Altro avrebbe rivelato la loro esistenza a un umano, promettendogli poi di rendere anche lui un Altro. Cosa impossibile, visto che l’essere un Altro è una cosa che viene decisa alla nascita… o no? Anton si ritrova così a indagare assieme al suo ex-vicino di casa ed ex-amico, Kostja, ora potente vampiro, e agli Inquisitori Edgar e Vitezslav.
Gli stessi che lo raggiungeranno quando, in vacanza con la famiglia, si imbatterà in un gruppo di licantropi e in una srega millenaria che cerca in ogni modo di evitare l’Inquisizione. Una strega che ha tra i sui libri il prezioso Fuaran, il libro che spiega come trasformare in Altri gli umani o come aumentare a dismisura la potenza di un Altro.

In questo libro c’è forse meno introspezione psicologica, anche perchè i dubbi di Anton sono venuti pressochè tutti fuori nei due libri precedenti. Ormai è dubbioso sul ruolo della Guardia della notte, non accetta che loro stessi concedano ai vampiri le licenze per cacciare, non si fida degli intrighi orditi dai capi delle due Guardie…
In compenso, qui si ha una visione d’insieme del mondo degli Altri.
A parte un po’ di diffidenza e qualche battuta acida, le tre fazioni collaborano per tutto il libro, unite dallo stesso obbiettivo.
Il Fuaran deve essere distrutto, o comunque rinchiuso da qualche parte dove sia al sicuro. Di certo non deve essere utilizzato, tutti sono concordi al riguardo.

Ma perchè?

Nel corso del libro Anton scopre parecchie cose.
Scopre cosa ci fosse veramente dietro il comunismo, e come mai sia fallito.
Sopratutto, scopre la verità sugli Altri. Su cosa sono, su come mai possono utilizzare la magia al contrario degli umani.
E questa verità è tremenda.

Immaginate di aver vissuto fino ad ora essendo una sorta di poliziotto, costretto a compromessi continui con i cattivi, per quanto la cosa vi disgusti. Tuttavia, continuate a vivere così, sperando che anche il poco che fate possa servire, che prima o poi la situazione cambi e possiate finalmente abbandonare i compromessi e creare la società perfetta. Del resto, voi siete i guardiani dell’umanità, gli Eletti. Avete il potere, e volete usarlo per aiutare l’umanità intera.
E poi scoprite che è tutta una menzogna.
Che non farete mai niente per aiutare realmente l’umanità, che il vostro solo scopo sarà sempre quello di salvaguardare i vostri simili, gli Altri, a dispetto degli umani.
Scoprite che non esiste nessuna lotta tra il bene e il male, ma solo un equilibrio da mantenere.
Che non ci sono Eletti, ma solo parassiti.Perchè continuare, a questo punto?
Quale è il senso di tutto questo?
Penso sia un buon finale per la trilogia.
Un finale aperto, che non mette la parola FINE sulla storia ma che porta alla totale maturazione di Anton, in tutti i sensi.
Effettivamente, dopo questo finale posso ben immaginare come il quarto libro non sia all’altezza… tornare a scrivere di Anton equivarrebbe a farlo tornare indietro mentalmente. L’unica possibilità potrebbe essere un salto di una ventina di anni nel futuro e uno scontro totale… mah, vedrò il prossimo anno.

Voto: 7/10

About these ads

13 giugno 2009 - Posted by | Luk'janenko Sergej | , , , ,

3 commenti »

  1. Personalmente spezzo una (mezza) lancia a favore del quarto libro, ma forse sono troppo appassionato a questa serie (certamente il quarto smentisce, o forse dimentica, la disillusione con cui finisce questo Guardiani del Crepuscolo: Anton si trasformerà in una specie di 007 ben assestato in un improbabile equilibrio tra idillio familiare e missioni mozzafiato). Spero comunque che non venga scritto un quinto libro seguendo le stesse tendenze del quarto!

    Commento di Bruno | 14 giugno 2009

  2. Sto leggendo il primo, niente male davvero anche se a tratti ho l’impressione che il traduttore fosse stanco.
    Chicca: alla Fnac l’ho trovato, insieme al secondo, nella sezione… ragazzi! A fianco a Fairy Oak e simili tavanate per bimbi! Identica roba, no? O.O

    Commento di zeros | 10 luglio 2009

  3. Immagino i ragazzini di dieci-dodici anni leggersi le avventure dei guardiani moscoviti :D

    Commento di tanabrus | 10 luglio 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 243 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: